Il Conservatorio di Ferrara amplia l’offerta

55

Prorogato al 31 luglio il termine per l’ammissione al nuovo anno accademico. Dopo il successo degli Open Days Online, altre due settimane per potersi iscrivere all’Istituto musicale ferrarese

FERRARA – È stato prorogato fino al 31 luglio il termine per la presentazione delle domande di ammissione ai corsi per il nuovo anno accademico 2020/2021.  Dopo il successo di visite agli Open Days Online, due giorni per scoprire l’offerta formativa del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara che hanno segnato oltre 3.000 accessi, è possibile ancora presentare domanda per l’ammissione all’Istituto di alta formazione musicale, situato nel cuore della città estense. Per ogni altra informazione consultare il sito www.consfe.it, o scrivere a segreteria.didattica@consfe.it oppure a accademici@consfe.it.

Ci sono ancora due settimane per potersi iscrivere al Conservatorio Frescobaldi di Ferrara. E’ stato, infatti, prorogato il termine per le iscrizioni (dal 15 al 31 luglio) al nuovo anno accademico all’Istituto di alta formazione musicale ferrarese, che amplia ulteriormente la sua offerta formativa. Dal prossimo anno, infatti, saranno attivati dieci nuovi corsi: Flauto dolce, Flauto traversiere, Liuto, Mandolino, Viola da gamba, Violino barocco, Violoncello barocco, Organo e musica liturgica, Composizione Jazz e Flauto Jazz.

Il termine per la presentazione delle domande di ammissione è stato prorogato al 31 luglio per tutti i corsi (tranne che per quello di Musicoterapia). La modalità di iscrizione online, si effettua accedendo al sito del Conservatorio (www.consfe.it) e seguendo le indicazioni della Guida alla domanda di ammissione. Le ammissioni anche a questi corsi, come per gli altri attivati, si terranno a settembre.

AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA. Ci sarà un ampliamento nell’area degli strumenti di musica antica, con nuovi corsi di Flauto dolce, Flauto traversiere, Viola da gamba, Violino barocco, Violoncello barocco e anche di Liuto” spiega il direttore, Fernando Scafati. Attivato anche il “corso di Mandolino, scelta che ha voluto tenere conto della forte tradizione presente a Ferrara verso questo strumento, prima con la corte rinascimentale estense, e poi con la presenza dell’Orchestra a plettro Gino Neri, attiva da più di cento anni” evidenzia Scafati. Il mandolino, peraltro, è uno strumento raramente insegnato nei conservatori in Italia, attualmente presente solo nel piano formativo di pochi istituti.

L’offerta formativa si amplia anche nell’ambito jazzistico, con il corso di Composizione Jazz. Attivo anche il corso di Flauto Jazz. E il Frescobaldi sarà l’unico istituto in tutta Italia che avrà già questo corso attivo dall’anno 2020/21. “Al momento siamo i primi e unici a livello nazionale – commenta il direttore Fernando Scafati – Si tratta di un settore di insegnamento musicale, infatti, che non era ancora stato istituito nei conservatori. E il Conservatorio Frescobaldi di Ferrara è il primo a poter attivare il Triennio di Flauto Jazz, proprio perché stato l’unico conservatorio italiano che negli anni scorsi attivò, in via sperimentale, il Biennio”.

Verrà attivato anche il corso di Organo liturgico, rivolto a formare l’organista che nello specifico accompagna le funzioni liturgiche, professionalità di settore che trova un suo fortunato sviluppo soprattutto negli stati di tradizione protestante.

REPORT OPEN DAYS ONLINE. Quanto alle attività di orientamento alla formazione, grande è stata la presenza riscontrata per gli Open Days di quest’anno, che si sono svolti lo scorso 26 e 27 giugno per la prima volta in modalità totalmente online. In anticipo rispetto alle linee di indirizzo sull’orientamento formativo del ministro all’Istruzione Lucia Azzolina e al ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi, il Conservatorio Frescobaldi, a fine giugno il Conservatorio ha organizzato una due giorni di introduzione ai corsi e agli strumenti, con la partecipazione di una ventina di docenti delle differenti aree di insegnamento e degli studenti rappresentanti della Consulta. Con il software ICagenda, si è potuto monitorare quante volte le pagine degli Open Days sono state aperte: 3.137 in totale al 30 giugno scorso.

Per maggiori informazioni consultare il sito del Conservatorio Frescobaldi: www.consfe.it.

Credit per la foto: Aidél