Il Comune di Cattolica “città in sostegno di chi soffre di fibromialgia”

72

Palazzo Mancini e CFU-Italia uniti per sensibilizzare sulla malattia che costringe le persone “all’invisibilità”

CATTOLICA (RN) – Il Sindaco di Cattolica, Mariano Gennari, ha ricevuto questa mattina la Vicepresidente CFU (Comitato Fibromialgici Uniti) Italia, Catia Bugli, e la volontaria cattolichina Diletta Franchi. Nei giorni scorsi, infatti, la Giunta Comunale aveva abbracciato il progetto del comitato sostenendo con un patrocinio gratuito l’iniziativa “Comuni a Sostegno di chi soffre di fibromialgia”. Lo scopo è quello di una sensibilizzazione pubblica nei confronti di una patologia cronica ed invalidante attualmente non riconosciuta dallo Stato Italiano.

Il Primo Cittadino ha quindi sottoscritto la petizione promossa dall’associazione CFU-Italia e le cui prime 64mila firma sono già state consegnate al Ministero della Salute. Tale petizione sarà uno strumento di supporto al disegno di legge (DDL 299 a prima firma della senatrice Paola Boldrini) presentato e volto al riconoscimento della fibromialgia con il relativo inserimento nei Lea (Livelli essenziali di assistenza), l’insieme di tutte le prestazioni, servizi e attività che i cittadini hanno diritto a ottenere dal Servizio sanitario nazionale.

Il Sindaco si è detto pronto a sostenere campagne informative, eventi ed appuntamenti, che coinvolgano nel prossimo futuro la cittadinanza e che possano contribuire alla raccolta firme in corso. Nel frattempo, è possibile seguire le iniziative del comitato attraverso i propri canali ufficiali (www.cfuitalia.it – facebook.com/cfuitalia – cfuitalia@gmail.com)