Il Club La Meridiana nell’atteso derby batte il Tennis Modena per 6 a 0

32
ClubLaMeridanaserieb2

Serie B2 maschile di tennis: Quinta vittoria consecutiva per la squadra di Formigine

FORMIGINE (MO) – Quinta vittoria consecutiva nel campionato nazionale maschile serie B2, girone 3, per la squadra del Club La Meridiana di Casinalbo di Formigine che oggi, domenica 12 giugno, ha battuto il Tennis Modena  con il punteggio di 6 a 0 dell’attesissimo derby. La squadra guidata dal tecnico Alessandro Arginelli conferma così la sua posizione al vertice del girone che guida a punteggio pieno.

La sfida, svoltasi sotto un caldissimo sole estivo, è partita nel modo migliore per il team del Club La Meridiana che, nella mattinata, si è aggiudicato i primi quattro incontri singolari. Un solido e attento Filippo Leonardi in soli 54 minuti si è imposto 2 set a 0 (6-1, 6-2) su Leonardo Manghi. Sul campo a fianco, Luca Parenti ha invece avuto la meglio sempre per 2 set a 0 Marco Pantalone (7-6, 6-4). Più combattuta la sfida tra Edoardo Eremin che ha avuto bisogno di quasi due ore per superare 7-6, 6-3, Jacopo Mangiafico. Il quarto punto è arrivato da Giorgio Malagoli che ha sconfitto Gabriele Montanari 6-4, 6-3.

Il tabellone della giornata è stato completato dalle due sfide di doppio. Edoardo Eremin e Luca Parenti, Club La Meridiana, contro Jacopo Mangiafico e Marco Pantalone, Tennis Club Modena, hanno prevalso 2 set a 0 (6-4, 6-2). L’ultimo punto, il sesto, è arrivato grazie all’ottima prova della coppia composta da Giorgio Malagoli e Filippo Leonardi che hanno sconfitto, anche in questo caso 2 partite a 0, Alberto Leonardi e Leonardo Manghi (6-4, 6-4).

“Una giornata da incorniciare che ci fa legittimamente sperare nella promozione diretta dato che ormai manca solo una giornata alla conclusione del girone. Ora aspettiamo di vedere i risultati dei nostri diretti concorrenti. Oltre a fare i complimenti agli avversari di oggi, desidero ancora una volta evidenziare che alla base di questi eccellenti risultati c’è il frutto del lavoro di una squadra molto affiatata e unita, di cui fanno parte sia giocatori più esperti sia atleti più giovani dal potenziale molto alto” ha commentato Alessandro Arginelli subito dopo la vittoria.