Il Bobbio Film Festival si chiude con “Miracolo a Milano”, versione restaurata

Venerdì 9 nuova proiezione de “Il traditore”

BOBBIO (PC) – Sabato 10 agosto, ore 21.15, gran finale del Bobbio Film Festival con un classico del cinema, in versione restaurata a cura della Cineteca di Bologna: l’appuntamento sarà però non con l’annunciato “Polvere di stelle”, ma con “Miracolo a Milano”, a causa di motivazioni tecniche che non hanno consentito la proiezione del primo.

Capolavoro del 1951 uscito dal cappello di Vittorio De Sica e Cesare Zavattini, “Miracolo a Milano” è tratto dal romanzo “Totò il buono” dello stesso Zavattini, che collaborò alla sceneggiatura assieme a De Sica. Premiato al Festival di Cannes e Nastro d’Argento, la storia è quella di Totò che, come nelle favole, nasce sotto un cavolo e viene adottato da una buona vecchina che purtroppo muore troppo presto. Però il suo spirito non abbandona mai il buon Totò e gli viene in aiuto nei momenti più difficili. Soprattutto quando un ricco commendatore tenta di scacciare Totò e i suoi amici dal terreno sul quale vivono perché vi ha trovato il petrolio. Per merito della colomba magica che gli ha donato lo spirito della madrina, Totò compie molti miracoli e chiude in bellezza organizzando un esodo di tutti i poveri e gli sfrattati che partono alla ricerca di un mondo più giusto a cavallo delle scope. Un film con Paolo Stoppa, Alba Arnova, Emma Gramatica, Guglielmo Barnabò, Brunella Bovo, Virgilio Riento.

Prima della proiezione, ci sarà la consueta cerimonia di premiazione del Bobbio Film Festival con la consegna del Gobbo d’Oro, l’ormai tradizionale riconoscimento realizzato appositamente per la rassegna dall’artista Luigi Scaglioni.

Si segnala poi che venerdì 9, ancora alle ore 21.15, ci sarà una nuova proiezione de “Il traditore” presso il Chiostro di San Colombano a Bobbio, film di Marco Bellocchio con Pierfrancesco Favino, pluripremiato ai Nastri d’Argento e unico film italiano in corsa all’ultimo Festival del Cinema di Cannes. Apertura lo scorso 27 luglio del Bobbio Film Festival 2019, la proiezione de “Il traditore” ha registrato presto il tutto esaurito; per chi se la fosse persa, venerdì 9 ci sarà nuova occasione di vedere la pellicola.

Il Bobbio Film Festival si avvale della direzione artistica di Fondazione Fare Cinema, presieduta da Marco Bellocchio e diretta da Paola Pedrazzini; biglietteria e logistica a cura del comune di Bobbio.

• Biglietti e abbonamenti •

I biglietti hanno un costo di € 8,00 e possono essere acquistati: on line al sito www.comune.bobbio.pc.it oppure a Bobbio presso l’ufficio IAT (Piazza San Francesco) dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 18.00 tutti i giorni dall’inizio festival; le sere delle proiezioni anche dalle 19.30 alle 21.30 presso chiostro di San Colombano, piazza Santa Fara.

Per informazioni sull’acquisto di biglietti e abbonamenti:
iat.bobbio@sintranet.it

Informazioni:
Per informazioni sui programmi, le attività, gli ospiti del festival consultare il sito www.fondazionefarecinema.it o scrivere a info@fondazionefarecinema.it

Per informazioni logistiche:
IAT del Comune di Bobbio, Piazza San Francesco, 29022 Bobbio (Pc), tel 0523 962815

www.fondazionefarecinema.it