Il 27 e 28 dicembre le celebrazioni del 79° anniversario della fucilazione dei Fratelli Cervi e di Quarto Camurri

40

Il 27 e 28 dicembre le celebrazioni del 79° anniversario della fucilazione dei sette Fratelli Cervi e di Quarto Camurri

REGGIO EMILIA – Sono trascorsi 79 anni dalla fucilazione dei Fratelli Cervi e di Quarto Camurri, fucilati dai fascisti il 28 dicembre 1943 presso il Poligono di Tiro di Reggio Emilia. Il 27 e 28 dicembre 2022 si terrà la celebrazione in occasione dell’anniversario, come sempre a ingresso libero.

«Settantanove anni dopo ricordiamo con commozione la vita stroncata dei sette Fratelli Cervi e di Quarto Camurri, fucilati dai fascisti al Poligono di Tiro di Reggio Emilia», afferma Albertina Soliani, Presidente dell’Istituto Alcide Cervi. «A Casa Cervi porteranno il loro contributo alcuni giovani, riflettendo sul significato della Resistenza nella loro vita di oggi e nel mondo di oggi.  La scelta della libertà di allora è la stessa che noi dobbiamo compiere oggi, resistendo alla violenza, alle guerre, al dominio dei pochi sui molti. È lo stesso bene della democrazia affidato oggi alle nostre mani».

IL PROGRAMMA

Il 27 dicembre alle 11 a Guastalla (Reggio Emilia) si terrà l’omaggio alla tomba di Quarto Camurri e alla stele commemorativa in Piazza Matteotti, con gli interventi di Camilla Verona, Sindaca di Guastalla, e Albertina Soliani, Presidente dell’Istituto. Nel pomeriggio, alle 18, in Piazza Caduti del Macinato a Campegine (Reggio Emilia), partirà la tradizionale fiaccolata a ricordo dei Sette Fratelli fino alla tomba monumentale della Famiglia Cervi, insieme ad Albertina Soliani e al Sindaco di Campegine Alessandro Spanò.

Il 28 dicembre, giorno del 79° anniversario, alle 9,45 si terrà il tradizionale omaggio al sito della fucilazione presso il Poligono di Tiro di Reggio Emilia. Presenti, oltre a Soliani, il Sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, il Presidente ANPI Reggio Emilia Ermete Fiaccadori e la Prefetta di Reggio Emilia Iolanda Rolli.

A partire dalle 11 a Gattatico (Reggio Emilia), presso la Sala Genoeffa Cocconi di Casa Cervi, si terrà l’incontro intitolato La Resistenza negli occhi dei giovani di oggi. Dopo i saluti iniziali, di Albertina Soliani, Giorgio Zanni, Presidente della Provincia Reggio Emilia, e Luca Ronzoni, Sindaco di Gattatico, giovani di esperienze e background diversi parleranno delle Resistenze di ieri e di oggi, in Italia e nel mondo: Emma Bonati Nicolazzi, studentessa e attivista, Giovanni Mattia, Coordinatore Libera Reggio Emilia, Andrea Castronovo, testimone della Resistenza in Myanmar e Fabio Spezzani, insegnante, amministratore, membro del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Alcide Cervi.

Nel pomeriggio, alle 15, presso le sale del Museo Cervi, si terrà l’appuntamento di letture Le parole, la musica e i segni del racconto, con brani sulla Famiglia Cervi tratti dal volume “Nel mio cuore finì la loro storia”, di recente pubblicazione. Con un accompagnamento musicale d’eccezione: quello dei fratelli Severini, storici componenti dei Gang, gruppo caro al pubblico di Casa Cervi e noto in tutta Italia. I testi saranno letti da Luca Ariano e dagli operatori dell’Istituto Eleonora Taglia e Roberto Bertozzi, con animazioni grafiche dell’illustratrice Valeria Cavallini. L’ingresso è a offerta libera e non occorre prenotazione.

Il programma completo è disponibile sul sito www.istitutocervi.it. Il Museo Cervi sarà aperto al pubblico il 27 dicembre dalle 9 alle 13 e il 28 dicembre dalle 9 alle 17.