Il 26 marzo a Palazzo Farnese il concerto lirico “Kammer-Oper”

13

Piacenza riparte con la cultura

PIACENZA – “Kammer-Oper”, lo spettacolo acustico che andrà in scena a Palazzo Farnese sabato 26 marzo alle 18, rappresenta una ricca occasione per conoscere e gustare il mondo della letteratura operistica anche negli spazi che non possono ospitare i grandi organici che la lirica richiede, ma nella cornice della Cappella Ducale trova la sua perfetta ambientazione e, proprio in tal senso questo bellissimo e importante spazio, finora utilizzato principalmente per convegni e incontri, potrà essere il luogo adatto per concerti cameristici, considerato che già i Farnese lo utilizzavano in tal modo”.

Con queste parole l’assessore Jonathan Papamarenghi ha presentato venerdì 18 marzo, nel corso di una conferenza stampa presso il Salone Pierluigi nella mole vignolesca, questa iniziativa promossa dagli Amici della Lirica in collaborazione con l’assessorato alla Cultura e con il sostegno del bando “Piacenza riparte con la cultura”: “Il concerto – ha detto Giuliana Biagiotti, presidente degli Amici della Lirica, presente insieme alla segretaria di produzione Silvia Casagrande – racchiude un puntuale lavoro, nella selezione dei brani e negli arrangiamenti, per rivivere le timbriche e le atmosfere delle grandi arie, di preludi ed intermezzi del vasto repertorio operistico che ha reso l’Italia grande nel mondo. Propone infatti un programma musicale che spazierà da Verdi a Puccini, con una delle voci emergenti più importanti del panorama nazionale ed internazionale: Chiara Isotton, che alla prima al Teatro alla Scala di Milano, si è esibita accanto a stelle del melodramma come Anna Netrebko e Ildar Abrazakov. È stata scelta infatti per interpretare la dama di Lady Macbeth nell’opera verdiana che ha inaugurato, con la direzione di Riccardo Chailly, il cartellone del più prestigioso teatro milanese”.

Ha proseguito, dopo avere ringraziato l’assessore per il grande impegno manifestato nel corso di questi anni: “I Solisti dell’Orchestra Filarmonica Italiana protagonisti del concerto saranno diretti da un altro nome di spicco del mondo lirico ed operistico, il M° Daniele Agiman, uno dei direttori d’orchestra italiani più attivi a livello internazionale. Apprezzato per il suo talento e la sua grande professionalità, riesce ad attirare il pubblico di tutto il mondo per la qualità delle produzioni liriche: alla guida di Chiara Isotton e dei quindici componenti dell’Ofi per natura flessibili alle sperimentazioni e rigorosi nella tecnica, con autorevolezza ed intensità saprà valorizzare ed esprimere al meglio il repertorio di Verdi e Puccini, con un assaggio anche di Bizet e Cilea”.

Ha concluso l’assessore: “Dunque “Kammer Oper” sarà un appuntamento di grande rilievo in quanto questo genere di eventi musicali oltre ad avere un passato ricco di storia, ha trovato nuova linfa durante il lockdown, tra distanziamenti e misure anti-Covid ed ora sta ritrovando una nuova vitalità”.

Il costo del biglietto è di 15 euro e sarà acquistabile presso la biglietteria del Teatro Gioco Vita in via San Siro 9, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 16, anche il giorno dello spettacolo. Il tutto si svolgerà secondo le vigenti normative anti-Covid. Per informazioni è possibile telefonare al 333.5320655.