I servizi per persone disabili tra i temi del Consiglio comunale

13

Nella seduta dell’8 aprile il nuovo regolamento dei Centri socio riabilitativi e due interrogazioni sui progetti di sostegno. I cittadini possono seguire in streaming sul sito del Comune

MODENA – I servizi per le persone con disabilità sono al centro della seduta di giovedì 8 aprile del Consiglio comunale di Modena, che ha in programma la votazione della delibera sul nuovo regolamento comunale per accedere ai Centri socio riabilitativi residenziali e diurni (e i relativi criteri di contribuzione per il servizio) e la trattazione di due interrogazioni sui progetti di sostegno. La seduta è convocata nell’aula consiliare, nel rispetto delle disposizioni sanitarie contro la diffusione del Coronavirus, ma con la possibilità per i consiglieri di partecipare alle attività anche da remoto, collegandosi in teleconferenza. I cittadini possono seguire in diretta streaming i lavori connettendosi al sito istituzionale dell’ente (www.comune.modena.it/il-governo-della-citta).

La seduta inizia alle 14.30 con le istanze sul tema della disabilità, intitolate “Progetti di vita per persone con disabilità” (proposta da Forza Italia) e “Utilizzo dei contributi a sostegno della mobilità casa-lavoro delle persone con disabilità” (Fratelli d’Italia – Popolo della famiglia, Lega Modena e Forza Italia).

La seduta continua con l’appello, in programma alle 15, e a seguire è prevista la votazione di quattro delibere: oltre a quella sul regolamento per accedere ai centri socio riabilitativi residenziali e diurni, gli altri provvedimenti in trattazione riguardano la proroga delle tempistiche, per gli esercizi pubblici, per adeguarsi al regolamento comunale sui dehors, la nomina del collegio dei revisori dei conti per il triennio 2021 – 2024 e le risorse finanziarie relative al 2021 per gli otto gruppi consiliari che compongono l’Assemblea.

Inoltre, il Consiglio ha in programma anche la discussione di sette ordini del giorno, a partire dalla mozione dedicata al ruolo della Consulta per l’ambiente in ambito comunale pure alla luce dell’emergenza Covid (presentata dai Verdi). Gli altri documenti riguardano il tema del Covid (con due distinti ordini del giorno incentrati sulla “fase due” della campagna vaccinale, presentato da Pd, Verdi, Modena civica e Sinistra per Modena; e sul potenziamento della sanità anche in ottica Coronavirus, proposto da Sinistra per Modena), la chiusura anticipata delle Fonderie cooperative di via Zarlati (Lega Modena, Fratelli d’Italia – Popolo della famiglia, Forza Italia e Movimento 5 stelle), la possibilità di finanziare un progetto del metrotranvia (Movimento 5 stelle, Lega Modena, Forza Italia e Fratelli d’Italia – Popolo della famiglia), il sostegno alla cultura, anche nell’ottica della ripartenza del settore, e ai lavoratori dello spettacolo (Pd, Sinistra per Modena, Modena civica e Verdi) e l’accessibilità universale (Movimento 5 stelle).