Hera dona un furgone alle Cucine Popolari di Bologna

47
20220420 consegna furgone a Cucine popolari

BOLOGNA – Nell’ambito del progetto HeraSolidale, attraverso cui i lavoratori del Gruppo Hera, l’azienda stessa e i clienti sostengono associazioni impegnate in programmi di solidarietà, è stato donato alle Cucine Popolari di Bologna un furgone a supporto delle loro attività. Questa mattina, nella sede centrale del Gruppo Hera a Bologna, in viale Berti Pichat, a consegnare il veicolo a Roberto Morgantini presidente di Cucine Popolari, è stato l’Amministratore Delegato del Gruppo Hera, Stefano Venier.

Cucine Popolari è un progetto dell’Associazione di volontariato Civibo che ha l’obiettivo di mettere a disposizione delle persone in difficoltà economica un pasto caldo in un ambiente accogliente, nel quale mangiare ma anche fare nuove conoscenze, scambiare quattro chiacchiere con i volontari, costruire nuove amicizie. L’idea è quella di combattere la fame e nello stesso tempo rispondere ad un bisogno di socialità e dignità. L’obiettivo è realizzare una cucina in ogni quartiere di Bologna e al momento quelle attive sono già quattro, nei quartieri Navile, San Donato/San Vitale, Porto-Saragozza e Savena, che distribuiscono circa 500 pasti al giorno.

Proprio perché consapevole dell’importanza che ha mettere a disposizione un pasto caldo, Hera da ormai 13 anni porta avanti l’iniziativa CiboAmico, in collaborazione con Last Minute Market, per il recupero dei pasti non consumati nelle proprie mense aziendali a beneficio di enti no-profit del territorio. Le mense Hera coinvolte sono sei. Complessivamente dall’inizio del progetto ad oggi sono stati recuperati in questo modo circa 120 mila pasti, per un valore totale di oltre 492 mila euro. 70 mila di questi pasti arrivano dalle due mense Hera di Bologna e di Granarolo dell’Emilia, per un valore che supera i 287 mila euro. Un risparmio che ha consentito alle onlus locali coinvolte di investire le risorse così liberate in altri progetti.

“La consegna di oggi alle Cucine popolari – commenta Stefano Venier, Amministratore Delegato del Gruppo Hera – è un esempio concreto dei risultati che si possono ottenere costruendo una rete solidale e agendo insieme, creando così valore per la comunità”.

“Ancora una volta, come Cucine Popolari, siamo testimoni della bellezza della solidarietà, nelle sue variegate forme, nella sua sostanziale capacità di saper coinvolgere la società a tutti i livelli – afferma Roberto Morgantini -. Non è la prima volta che illustri imprese del territorio, e non solo, abbiano voluto devolvere parte dei loro progetti per il sociale alle Cucine Popolari. Hera, nella persona del suo Ad Stefano Venier, e del suo Presidente esecutivo Tomaso Tommasi di Vignano, hanno deciso di donarci un furgone, affinché le nostre consegne e i nostri ritiri, da domani, possano avere una più autonoma gestione di tutta l’organizzazione logistica, per noi fondamentale, della nostra attività di volontariato. A nome di tutte le volontarie, dei volontari, di CiVibo e delle Cucine Popolari, giunga a tutti i lavoratori del Gruppo Hera la nostra gratitudine: sono questi i gesti importanti che ci confermano la fiducia e il coraggio di continuare nel nostro viaggio di solidarietà”.