Grazie a Hera ‘Al meni’ è sempre più green

6

RIMINI – L’edizione 2021 di Al meni si tinge di nuovo di green anche grazie alla collaborazione del Gruppo Hera, partner della manifestazione e che rinnova il proprio impegno anche per potenziare i servizi a disposizione dei visitatori per una gestione sostenibile dell’iniziativa.

Il potenziamento dei servizi ambientali

In quello che oramai è diventato negli anni un vero e proprio ‘circo dei sapori’, grazie ai piatti della tradizione rivisitati da chef di fama mondiale fra cui modenese Massimo Bottura, Hera conferma il potenziamento dei servizi ambientali per tutta la durata della manifestazione, che si terrà il 7 e 8 agosto: le tre isole ecologiche (appositamente schermate per l’occasione) di Vicolo San Martino, via Poletti e Anfiteatro Piazza Francesca da Rimini per la raccolta differenziata dei rifiuti,  il presidio dedicato per il decoro dell’area e 50 contenitori extra.

Acqua di rete buona e gratuita a beneficio dell’ambiente

Ma la tutela dell’ambiente non si ferma qui: anche quest’anno il Gruppo Hera conferma tre punti di distribuzione di acqua gratuita: una sorgente urbana e due erogatori posizionati nel circo, che erogheranno gratuitamente a tutti i partecipanti acqua di rete, la stessa che esce dai rubinetti di casa, semplicemente resa più fresca grazie a un sistema di refrigerazione e distribuita anche frizzante.

Scegliere l’acqua di rete, sicura perché controllata da quasi 3mila analisi al giorno, significa anche scegliere di salvaguardare l’ambiente, evitando l’utilizzo di bottiglie di plastica e limitando la produzione di rifiuti ed inquinamento. Questa scelta ha permesso negli anni di limitare la produzione di rifiuti e imballaggi: una scelta green che il Gruppo Hera percorre già da varie edizioni di Al Mèni e che anche quest’anno intende confermare, con l’obiettivo di evitare l’utilizzo di migliaia di bottigliette di plastica da mezzo litro, corrispondenti ad altrettanti rifiuti che avrebbero sicuramente impattato sull’ambiente e sul territorio.

‘Confermare il sostegno ad ‘Al meni’ vuol dire valorizzare una manifestazione che abbraccia l’eccellenza della cultura gastronomica e i prodotti di un territorio che il Gruppo Hera già raggiunge quotidianamente attraverso la fornitura di servizi essenziali – precisa Giuseppe Gagliano, Direttore Centrale Relazioni Esterne del Gruppo Hera – In questo momento particolare, confermare la nostra partnership significa continuare a prendersi cura del territorio, cercando di valorizzare eccellenze capaci di stimolare una crescita socio-culturale e un miglioramento complessivo della qualità della vita delle persone. Per questo, anche per l’edizione 2021 abbiamo confermato il potenziamento dei servizi per il contenimento dell’impatto ambientale: oltre alle isole ecologiche dedicate, promuoviamo l’utilizzo di acqua di rete grazie alla sorgente urbana che erogherà a tutti, gratuitamente, acqua di rete refrigerata, contribuendo significativamente a limitare la produzione dei rifiuti plastici”.

Info: www.almeni.it