Gran finale, martedì 1 novembre per il Reggio Film Festival

22
Massimo Vitali

Corti emiliani, libri che diventano film, arte contemporanea, un omaggio a Pasolini e la premiazione delle opere vincitrici, nell’ultima imperdibile giornata dell’edizione 2022

REGGIO EMILIA – Martedì 1 novembre gran finale per l’edizione 2022 del Reggio Film Festival, in un fitto programma che per tutta la giornata sarà fruibile gratuitamente al Teatro San Prospero di Reggio Emilia.

Si inizia alle ore 11 con Corti emiliani: dal suono degli alberi all’amore di un ex detenuto, dal bullismo a scuola fino al complesso rapporto con il padre, Maria Giménez Cavallo, Giuliano e Irene Mazzanti, Emanuele Di Silvestro e Cinzia Pietribiasi presenteranno le loro creazioni.

Alle ore 15 lo scrittore Massimo Vitali racconterà la spericolata genesi del suo romanzo Se son rose (nuova edizione Pickwick, marchio tascabile di Sperling & Kupfer), la sua trasposizione cinematografica Nel bagno delle donne (prodotto da Rai Cinema) e coinvolgerà attivamente il pubblico in un dialogo aperto su letteratura, cinema e creatività.

Duchamp, Warhol e gli altri: il gioco delle identità nelle arti dell’ultimo secolo: questo il titolo della conversazione che alle ore 16.30 verrà guidata dal critico e studioso di teatro, danza e arti visive Michele Pascarella: «Sarà una furiosa, sorprendente cavalcata tra autori e opere che, dalle Avanguardie a oggi, hanno attraversato il tema larghissimo dell’identità nei mondi dell’arte visiva e della fotografia».

In occasione delle celebrazioni per i cent’anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini, alle ore 18 sarà presentato il docufilm In un futuro aprile di Federico Savonitto e Francesco Costabile (78’ – Italia), racconto della nascita della produzione poetica di Pier Paolo Pasolini, della sua formazione, dell’impegno politico e pedagogico e dei suoi primi scandali.

«L’impianto registico cerca di ricostruire da un lato il racconto biografico dell’artista, attraverso i documenti e la testimonianza di Nico Naldini, dall’altro di rievocare la dimensione poetica dei suoi testi attraverso una partitura visiva – quasi musicale – che accompagna tutto il documentario» spiega Francesco Costabile, che dialogherà con il pubblico.

Alle ore 21, infine, saranno proclamati e proiettati i cortometraggi vincitori dell’edizione 2022 del Reggio Film Festival.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero e gratuito.

Il Teatro San Prospero si trova in via Guidelli 5 a Reggio Emilia.

Info sul Reggio Film Festival: http://www.reggiofilmfestival.it/.