GR Yaris Rally Cup, Collecchio Corse e De Antoni

7

Sarà il giovane pilota di Camposampiero la carta che la scuderia di Felino giocherà nella neonata serie della casa giapponese, a partire dal prossimo Rally di Alba

FELINI (PR) – Collecchio Corse si conferma molto sensibile alla crescita dei giovani nell’ambito del motorsport e, dai prossimi 12 e 13 Giugno, la scuderia di Felino si presenterà ai nastri di partenza di uno dei monomarca più attesi a livello nazionale.

Stiamo parlando della GR Yaris Rally Cup, serie ideata da Toyota Motor Italia che nasce sulla scia del grande successo che il team Toyota Gazoo Racing, attuale campione in carica nel FIA World Rally Championship, sta ottenendo in tutto il globo, attirando l’interesse del settore.

Ad un appuntamento così prestigioso il sodalizio emiliano non poteva mancare ed ecco che a difendere i propri colori ci penserà Edoardo De Antoni, giovane figlio d’arte che ha già avuto modo di farsi notare quale vincitore della BMW Rally Cup, nella passata stagione, nonché migliore Under 23, tra oltre novemila candidati in totale, nell’edizione 2019 di Rally Italia Talent.

Il ventiquattrenne da Camposampiero farà coppia con la ventiduenne Martina Musiari.

“La nostra realtà è sempre stata un centro di aggregazione per promuovere il motorsport” – racconta Assirati (presidente Collecchio Corse)  – “e, nella stessa ottica, si collega anche l’obiettivo di far crescere dei giovani piloti. Da qualche anno abbiamo accolto il giovane Edoardo De Antoni, nella nostra scuderia, ed abbiamo già raccolto buone soddisfazioni come la vittoria nella BMW Rally Cup dello scorso anno. Lui ha ventiquattro anni mentre Martina, la sua navigatrice, ne ha ventidue. Edoardo è figlio di quel Massimo De Antoni che, nel 1982, fu campione italiano rally a fianco di Tonino Tognana quindi il nostro compito sarà anche quello di aiutarlo a gestire la pressione, in questa importante presenza nella GR Yaris Rally Cup.”

“Grazie a Collecchio Corse per il sostegno che ci sta dando e ci darà” – gli fa eco De Antoni – “perché, per noi, quest’annata sarà un importante banco di prova. Abbiamo iniziato con qualche gara nella Suzuki Rally Cup, passando poi alla BMW Rally Cup che abbiamo vinto lo scorso anno. L’importanza di questo trofeo è sotto gli occhi di tutti e siamo fieri che la scuderia, insieme agli altri nostri partners, abbiano puntato su di noi. Cercheremo di non deluderli.”

Protagonista assoluta del campionato sarà quindi la Toyota GR Yaris, in configurazione R1T, mentre l’esemplare messo a disposizione di De Antoni sarà curato da Rally Sport Evolution.

Cinque le gare in calendario per questa prima edizione, eventi facenti tutti parte di blasonate serie a livello nazionale come il Rally di Alba del Campionato Italiano WRC, 12 e 13 Giugno, che sarà seguito dagli appuntamenti del Campionato Italiano Rally di Roma (dal 23 al 25 Luglio), del 1000 Miglia (4 e 5 Settembre), del Due Valli (9 e 10 Ottobre), concludendo con la finale nazionale unica della Coppa Rally ACI Sport, il 30 e 31 Ottobre, al Rally Città di Modena.

“Sappiamo che ci confronteremo con avversari importanti” – aggiunge De Antoni – “ma il bello è mettersi in gioco contro chi ha più esperienza. Sarà un campionato di alto livello per noi.”