Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

18

Ieri mattina intitolato un giardino a Don Giuseppe Diana, parroco vittima della camorra. Il 20 e il 21 marzo, Palazzo del Podestà si illuminerà con i colori dell’associazione Libera

BOLOGNA – Ieri mattina l’assessora Susanna Zaccaria, alla presenza dell’Arcivescovo di Bologna Cardinale Matteo Maria Zuppi, ha intitolato un giardino all’interno del Circolo La Fattoria, al Pilastro, a Don Giuseppe Diana, parroco vittima della camorra.

Alla cerimonia, che si è svolta nel rispetto delle misure di contenimento del coronavirus, erano presenti Andrea Giagnorio, per l’associazione Libera Bologna, Simone Borsari, presidente del quartiere San Donato-San Vitale, Giulia Di Girolamo, consigliera di fiducia del Sindaco di Bologna per la legalità e Simone Spataro, presidente del Circolo La Fattoria.

In occasione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, il 20 e il 21 marzo, Palazzo del Podestà si illuminerà con i colori dell’associazione Libera, giallo, arancione e lilla.

Tra le iniziative online organizzate dal coordinamento bolognese di Libera per ricordare le 1031 vittime innocenti delle mafie, il 21 marzo sarà pubblicata una video-lettura del lungo elenco dei nomi, registrata al Mercato Sonato e accompagnata dalla musica di un violinista e un violoncellista dell’Orchestra Senzaspine. Le iniziative di Libera

Foto dell’inaugurazione del giardino Don Diana
Planimetria del giardino Don Giuseppe Diana