Giorgio Zanni rieletto Sindaco a Castellarano

5
Giorgio Zanni rieletto Sindaco di Castellarano

CASTELLARANO (RE) – Grazie di cuore a tutti, un risultato straordinario!
Con queste parole il neo rieletto Sindaco di Castellarano Giorgio Zanni, dopo esser stato confermato per il secondo mandato con l’86%, ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno sostenuto la sua squadra.

Grazie a tutte le candidate e ai candidati, nuovi ed uscenti, della Lista Castellarano Bene Comune che hanno dato vita a questo bellissimo secondo tempo di un percorso che ci ha visto protagonisti in una campagna di ascolto, progettazione e innovazione per continuare a scrivere insieme il futuro della nostra città. Grazie in particolar modo ai tantissimi nostri concittadini che ci hanno nuovamente accordato la loro fiducia e con ancor più forza e determinazione. Abbiamo camminato ogni giorno in questi ultimi 5 anni, lavorando uniti sia nei momenti belli che in quelli più duri e complessi da cui siamo sempre usciti vincenti insieme. Grazie di cuore! Ne siamo onorati, a Castellarano mai un risultato così!

Un ringraziamento anche a tutti i partiti e ai movimenti che hanno deciso di sostenere la nostra lista civica di centro-sinistra; anche da qui pensiamo possano nascere spunti preziosi per interpretare insieme al meglio il futuro della buona politica. Complimenti a Fabio Ruini ed ai suoi candidati con cui ci auguriamo di poter instaurare un positivo rapporto di rispetto e collaborazione per il bene della nostra comunità.

Una prima analisi sull’affluenza e lo scenario in cui si sono svolte le elezioni a Castellarano.
Alle regionali di gennaio 2020, a Castellarano la colazione di centrodestra prese il 50,5% mentre oggi si è fermato al 14%. Nel recente passato, a Castellarano in tutte le competizioni elettorali che non hanno riguardato il Comune hanno prevalso le formazioni di centrodestra o del Movimento 5 Stelle (come nel 2018). Da qui anche la scelta dei nostri avversari di posizionare nel proprio logo tutti i simboli dei partiti nazionali di centrodestra che evidentemente però non ha portato ai risultati che auspicavano. Una volta ancora si dimostra che prima delle ideologie e dei tatticismi politici vengono le persone, le loro idee, la serietà del lavoro fatto e la capacità di dialogare e costruire con tutti.

L’affluenza di queste elezioni a Castellarano è pari al 55.7%, quasi in linea con la media nazionale e regionale, 4.3% punti in meno delle comunali 2016. Un dato positivo e più che giustificabile se consideriamo che in questa campagna dal punto di vista dell’organizzazione di incontri, iniziative e comunicazione di idee e programmi abbiamo rilevato un impegno decisamente diverso delle due liste in campo. Come avvenuto in tanti altri comuni in tutta Italia poi, dove il risultato finale pare non essere stato messo in discussione l’affluenza tende naturalmente a risentirne. A Castellarano pensiamo di essere riusciti a portare davvero tante persone a sostenere il nostro progetto, convinte da programma, progetti e quanto fatto finora: dai 3.162 voti del 2016, la nostra lista passa oggi a 5.804.

Abbiamo affrontato questa campagna allo stesso modo con cui abbiamo corso durante tutti questi primi cinque anni di mandato, realizzando incontri in tutte le frazioni, appuntamenti tematici su sanità, lavoro, sport e agricoltura, ci siamo confrontati pubblicamente con il Presidente della Regione Bonaccini, abbiamo girato agriturismi, stalle e vigne con l’Assessore regionale Mammi volantinato porta a porta, incontrato i nostri concittadini anche nei mercati, confrontandoci con loro sulle tante cose fatte in questo mandato e sul programma che vogliamo ora realizzare.

Lo abbiamo fatto non soltanto in campagna elettorale: lo abbiamo fatto ogni giorno in questi ultimi 5 anni. Felici, orgogliosi e grati della fiducia e del risultato costruito tutti insieme!

Ora avanti con altri 5 anni di grande lavoro, con ancor più forza e determinazione, mai da soli, ma insieme ad una squadra che non è fatta solo dal Sindaco, dalla sua Giunta, dai consiglieri ma è composta da ogni singolo cittadino, impresa ed associazione della nostra comunità.