Frazioni e arredo urbano

32

municipio-ferraraLodi: “Giostrine nei parchetti delle frazioni, erano al Grattacielo ora oggetto di riqualificazione”

FERRARA – Due giostre in arrivo nelle frazioni di Montalbano e Sant’Egidio nei prossimi giorni. Si tratta di un castello con scivolo e di un’altalena, che attualmente si trovano nel parco sotto le torri del Grattacielo al quartiere Giardino, che ora è in fase di riqualificazione. L’idea di riposizionare i giochi per i bambini in due centri abitati del forese, è nata dopo le segnalazioni e i sopralluoghi effettuati la scorsa settimana dal vicesindaco con delega alle Frazioni Nicola Lodi. Il castello è destinato all’area verde di via Romero a Montalbano, mentre l’altalena verrà portata in via Ponte dei Nascimbeni a Sant’Egidio.

“Nelle frazioni – spiega il vicesindaco Lodi – una delle richieste più frequenti dei residenti riguarda proprio l’aumento degli spazi dedicati ai bambini, perché spesso i genitori e i nonni non sanno dove portare a giocare i propri figli e nipoti. Per questo ci sembrava giusto non sprecare le due giostre che lasceranno quello che da qui a qualche mese diventerà il parco più bello di Ferrara e provincia”.

Inoltre, nel contesto della ricollocazione dell’altalena, nel giardino di Sant’Egidio si procederà anche con l’installazione di nuove attrazioni: “In questa frazione più volte – prosegue Lodi – mi era stato chiesto uno spazio maggiore riservato ai più piccoli. Oltre alla ricollocazione della giostra, ho quindi deciso di ordinare due giochi a molla che in estate andranno ad incrementare l’area ludica”.

“Ancora una volta dimostriamo sensibilità alle richieste che ci vengono fatte dai cittadini, specialmente quelli delle frazioni – conclude Lodi -. Nel programma elettorale avevamo promesso una particolare attenzione per le zone più periferiche, ed è quello per cui stiamo lavorando ogni giorno. La nostra idea è che le frazioni hanno la stessa importanza delle zone del centro storico, e la presenza costante sul territorio ha fatto sì che già tante istanze presentate venissero accolte. Il territorio comunale di Ferrara è vastissimo, ma ognuno si deve sentire parte integrante della comunità ferrarese”.