Firmato protocollo d’intesa tra Comune e Comunità ebraica

21

Cerimonia nella sede della Comunità Ebraica in via Mazzini a Ferrara

FERRARA – FIRMATO PROTOCOLLO D’INTESA TRA COMUNE E COMUNITÀ EBRAICA. IL SINDACO: GRUPPO DI LAVORO CONGIUNTO PER VALORIZZARE L’ANTICO GHETTO EBRAICO DI FERRARA. PRES. ARBIB: ACCORDO SI CELEBRA NELLA RICORRENZA DELLA HANUKKAH

Comune e Comunità ebraica di Ferrara uniti per la valorizzazione e la promozione del Ghetto ebraico di Ferrara. Il rapporto di collaborazione è stato suggellato ieri (domenica 18 dicembre 2022) con la firma del Protocollo d’intesa tra Comune di Ferrara e Comunità Ebraica, siglato dal sindaco Alan Fabbri e dal presidente della Comunità ebraica Fortunato Arbib, per valorizzare e promuovere il Ghetto Ebraico di Ferrara.

Una decisione coerente con le linee di mandato del Sindaco di Ferrara per lo sviluppo di politiche di rafforzamento dell’attrattività di Ferrara anche attraverso la valorizzazione e la promozione del patrimonio storico e culturale come fattore trainante per lo sviluppo economico e occupazionale. La presenza ebraica a Ferrara ha infatti origini antichissime, di oltre 600 anni, di cui la città conserva numerose testimonianze. Una storia che è attuale e viva, dal momento che la cultura ebraica trova a Ferrara due punti di forza che sono la Comunità Ebraica di Ferrara e il Museo dell’Ebraismo Italiano e della Shoah (MEIS), che hanno contribuito e contribuiscono allo sviluppo del turismo culturale su questi temi.

“La grande collaborazione con la comunità ebraica ha portato alla realizzazione di importanti iniziative che hanno contribuito a valorizzare sempre più il patrimonio e il ruolo fondamentale delle cultura ebraica nella storia di Ferrara”, sottolinea il sindaco di Ferrara Alan Fabbri. “Abbiamo avuto il piacere, proprio quest’anno, di essere stati capofila delle celebrazioni della XXIII Giornata Europea della Cultura Ebraica. E una importante pagina di questa collaborazione la scriviamo oggi con questo protocollo di intesa che avrà immediati effetti concreti, tra cui, in primis, l’istituzione di un Gruppo di lavoro per iniziative di valorizzazione dell’antico ghetto ebraico. La sottoscrizione di questo accordo avviene in un giorno non certo casuale, il giorno in cui si accende il primo lume di Hanukkah. Ad essere acceso sarà il grande candelabro che l’anno scorso abbiamo donato alla comunità, come segno di apertura, vicinanza, riconoscenza e volontà di estendere sempre più a tutta la città e ai suoi visitatori le ricorrenze, le celebrazioni delle festività ebraiche e le sue antiche e affascinanti tradizioni”.

“In questo giorno 18 dicembre – fa notare il presidente della Comunità ebraica di Ferrara Fortunato Arbib – corrispondente al 24 del mese di kislev del lunario ebraico si celebra la festività ebraica di Hanukkàh, la festa ricorda il miracolo dell’olio con il quale veniva accesa la Menorah, l’olio doveva durare un solo giorno, ma contrariamente alla poca quantità disponibile, il candelabro rimase acceso per 8 giorni consecutivi. La festività ricorda la vittoria dei Maccabei sui Seleucidi, la vittoria del monoteismo sul paganesimo. Hanukkàh in ebraico significa inaugurazione, è una festa gioiosa, allegra; per tale ragione si è scelta questa giornata per firmare e suggellare un importantissimo accordo: il Protocollo di Intesa con l’Amministrazione Comunale.
L’atto che abbiamo sottoscritto ha per tema la valorizzazione del Ghetto e dei luoghi ebraici della nostra città. Questo accordo è il frutto di un intenso dialogo con l’Amministrazione Comunale e rappresenta il consolidamento di un percorso di collaborazione unico nella storia dei rapporti fra due istituzioni il cui scopo è quello di mettere in atto una serie di interventi ed azioni culturali, economiche, architettoniche ed urbanistiche, nella prospettiva di realizzare un piano unitario di riscoperta e valorizzazione dei luoghi in cui nei secoli hanno vissuto gli ebrei a Ferrara”.

Comune di Ferrara e Comunità Ebraica di Ferrara si impegnano così ad avviare una collaborazione stretta e continuativa, attraverso la definizione di un quadro di relazioni stabili, volta a favorire l’approfondimento, l’integrazione e la realizzazione delle progettualità di “Valorizzazione del Ghetto Ebraico di Ferrara” e di altre ipotesi progettuali con l’obiettivo della valorizzazione e della promozione del patrimonio storico, architettonico e culturale della Comunità Ebraica di Ferrara. A questo scopo è stato sottoscritto l’impegno a istituire un Gruppo di lavoro composto da delegati in rappresentanza del Comune e della Comunità Ebraica per attuare questi progetti, anche avvalendosi di professionalità esterne, di volta in volta individuate e incaricate.

Il protocollo d’intesa ha validità quinquennale e comunque finalizzata a raggiungere il completamento delle attività del progetto.

Dopo la firma del protocollo d’intesa, nella giornata di avvio dei festeggiamenti per la ricorrenza ebraica della Hanukkah, è stato acceso il primo lume del candelabro donato nel 2021 dall’Amministrazione comunale alla Comunità Ebraica.