Festival ValcenoArte 2022: seconda settimana

25

VARANO DE’ MELEGARI (PR) – Cani infernali che seminano scompiglio in città, personaggi in cerca di un cambio di vita, sfide musicali tra classica e jazz. È solo un pizzico di quanto succederà nella seconda settimana del Festival ValcenoArte, organizzato dall’Associazione Utinam con il sostegno del Comune di Varano de’ Melegari e la direzione artistica del Trio Amadei, che prosegue fino al 10 luglio con musica, teatro, cinema, burattini e laboratori.

Mercoledì 6 luglio alle 21.00, nell’Oratorio San Rocco di Vianino, si potrà ascoltare il concerto di pianoforte tenuto dai partecipanti della Master Class a cura del pianista polacco Marian Mika.

Giovedì 7 luglio alle 21.30, nella Piazza della Torretta di Vianino, verrà proiettato il film “Anatomia di un abbandono” scritto, diretto e montato da Riccardo Manfredi, che narra la storia di Luigi Lucheni, uomo che uccise l’imperatrice Sissi, cresciuto da una famiglia di Varano de’ Melegari, in provincia di Parma.

Venerdì 8 luglio alle 18.30, nella Corte del Castello di Varano de’ Melegari, vanno in scena i burattini del Teatro Medico Ipnotico di Patrizio Dall’Argine con lo spettacolo “Il cane infernale”, favola che insegna come il pensiero possa vincere sulla violenza.

Sabato 9 luglio alle 21.30, nell’Anfiteatro Naturale di Vianino, sarà la volta dello spettacolo teatrale “La Gita” con Franca Tragni, Bernardino Bonzani e Carlo Ferrari: tre personaggi cercano un varco che li possa gettare al di là della paura. Sono clown malinconici, simboli di un’umanità tanto più vera quanto più mette in campo la propria solitudine e la voglia di cambiare.

Il festival si conclude domenica 10 luglio alle 21.00, nella Corte del Castello di Varano de’ Melegari, con “Classic mit Jazz”, concerto che unisce due fonti creative, per abbinare repertorio classico per Trio e brani jazz. In scena il Trio Amadei (Liliana Amadei, violino; Antonio Amadei, violoncello; Marco Amadei, pianoforte), Helga Plankensteiner (sax), Michael Lösch (pianoforte), Stefano Colpi (contrabbasso), Federico Cappelletti (batteria).

Proseguono anche i laboratori creativi “A regola d’arte”, in collaborazione con Associazione Vianin Vianino APS e con il sostegno di Fondazione Caterina Dallara: martedì 5 luglio alle 17.00; nella Canonica di Vianino, Francesca Bonici insegnerà a bambini dai 3 ai 10 anni a fare il proprio ritratto con materiali naturali; giovedì 7 luglio alle 17.00, presso la Dallara Academy di Varano de’ Melegari, si terrà il laboratorio di illustrazione e uso creativo tablet e pc con Susanna Mazzaschi e Barbara Romito (11-14 anni); venerdì 8 luglio alle 16.30, nel Castello di Varano de’ Melegari, Bruno Tommasini insegnerà a costruire marionette di legno (6-10 anni).

Il Festival ValcenoArte 2022 è realizzato in collaborazione con Proloco di Varano de’ Melegari, con il contributo di Fondazione Caterina Dallara, Raytec Vision, COLSER Auroradomus, Leca Laterlite, Linkotec, Autodromo di Varano de’ Melegari, Fratelli Lombatti, Fercolor, Bercella. Si ringraziano CML di Civa Silvano srl., Panetteria Fani, Osteria delle Vigne, Castello di Varano.

L’ingresso agli spettacoli è libero e gratuito. Per i Laboratori “A regola d’Arte” è obbligatoria la prenotazione: mail vianinvianino@gmail.com, tel. 320-8470302.