Festival Crossroads: nuovi concerti da settembre in tutta la regione Emilia-Romagna

42

EMILIA ROMAGNA – ALTRE 29 SERATE TRA SETTEMBRE E DICEMBRE IN TUTTA LA REGIONE

Bologna e Modena, Parma e Piacenza, Ravenna e Ferrara: il festival Crossroads annuncia numerosi nuovi concerti distribuiti in ben sei province della regione. Si aggiungono a quelli già annunciati, che coprono anche le zone di Rimini e Reggio Emilia, e allungano la durata della manifestazione sino al 19 dicembre. Con la sua edizione “Reloaded”, iniziata in giugno per recuperare i concerti annullati ai tempi del lockdown, la kermesse musicale itinerante arriva così ad abbracciare l’intera regione. Sale a ben 49 il numero (che potrebbe ancora aumentare) delle serate musicali che compongono il calendario del festival, alcune con più concerti. Di queste, 21 sono quelle qui presentate per la prima volta.

Crossroads è organizzato come sempre da Jazz Network in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna e con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo e di numerose altre istituzioni.

Modena e Parma

Tra le città che si aggiungono alla mappa geografica di Crossroads “Reloaded” spiccano Modena e Parma, che ospiteranno tre concerti ciascuna. A Modena le date saranno distanziate e si terranno alla Tenda (palco all’aperto): il duo della pianista cubana Marialy Pacheco con il trombettista tedesco Joo Kraus darà vita a un innesto di culture musicali (5 settembre); l’incontro tra i Choro de Rua (ovvero Barbara Piperno al flauto e Marco Ruviaro alla chitarra 7 corde) e la cantante e chitarrista Barbara Casini rivelerà come l’estetica musicale carioca trovi sublimi interpreti anche in terra italiana (17 settembre); il terzo concerto è in via di definizione.

Foto di Angelo Trani

I tre spettacoli di Parma, con la loro coerenza interna (tutti duetti con grandi cantanti) e le date consecutive (7, 8 e 9 settembre nel Cortile d’Onore della Casa della Musica) assumono l’aspetto di un mini festival all’interno del grande contenitore regionale: Petra Magoni si esibirà nel celeberrimo connubio artistico Musica Nuda, in duo con il contrabbassista Ferruccio Spinetti (il 7); la brillante voce di Greta Panettieri è tra le più eloquenti e ammalianti della scena emergente italiana (l’8); Peppe Servillo sarà affiancato dal pianoforte di Danilo Rea in un omaggio al repertorio canoro napoletano, ripensato in chiave jazz (il 9).

Provincia di Bologna

Di grande rilievo sono le date che si recupereranno nel bolognese. Al Teatro Ebe Stignani di Imola tornano in programma i mitici Five Elements del sassofonista Steve Coleman, con il loro inarrestabile slancio modernista (21 novembre), mentre il 19 dicembre la chiusura del festival sarà affidata agli “Uomini in Frac”, il fortunato omaggio a Domenico Modugno che coinvolge un cast stellare: Peppe Servillo, Fabrizio Bosso, Javier Girotto, Rita Marcotulli, Furio Di Castri e Mattia Barbieri.

La produzione originale che avrebbe dovuto coinvolgere la Jazz in’It Orchestra si terrà l’8 novembre a Zola Predosa (presso Ca’ la Ghironda Modern Art Museum) con alcune modifiche per adeguarla alle attuali normative: la formazione emiliana si presenterà in formato ridotto (Jazz in’It Combo) e ospiterà come solista Fabrizio Bosso, le cui fiammeggianti linee di tromba illumineranno il nuovo programma ideato per l’occasione, un omaggio a Benny Carter, Charlie Parker e Dizzy Gillespie.

Ravenna e provincia

Si amplia, e di molto, anche l’offerta musicale nella provincia di Ravenna. Ben tre nuove serate, con ascolti multipli, si svolgeranno al Cisim di Lido Adriano: il 16 ottobre si alterneranno sul palco i quintetti di Darma e di Eloisa Atti; il 6 novembre il live di Koralle sarà un tuffo nell’elettronica; il 13 novembre si virerà decisamente verso il cantautorato con le esibizioni di Vinsanto e Flavio Giurato, entrambi in solo. Ultimo in ordine cronologico dei concerti al Cisim sarà il solo di Derek Brown, che applica la tecnica del beatbox al sassofono: un live decisamente anticonformista, che rientra nella programmazione di Ravenna Jazz (il 5 dicembre).

Il 29 ottobre alla Sala del Carmine di Massa Lombarda arriveranno la batteria di Lorenzo Tucci e la tromba di Fabrizio Bosso, che daranno vita all’incalzante progetto “Drumpet” assieme al bassista Daniele Sorrentino. Sarà invece il jazz manouche ispirato a Django Reinhardt a caratterizzare il concerto del 19 novembre con il chitarrista tedesco Joscho Stephan (Solarolo, Oratorio dell’Annunziata).

Una tripletta di concerti completa il recupero anche delle date previste al Teatro Socjale di Piangipane, fornendo una vetrina su alcuni degli artisti residenti del festival: Enrico Rava si esibirà in duo con il chitarrista Roberto Taufic (20 novembre); Peppe Servillo e Javier Girotto assieme al pianista Natalio Mangalavite formano un trio di rara vivacità, che eseguirà un nuovo programma musicale basato sulle canzoni di Lucio Dalla (27 novembre); Paolo Fresu duetterà con un suo storico partner, il chitarrista Bebo Ferra (4 dicembre).

Jazz internazionale a Correggio, Piacenza, Ferrara

Il cast sarà internazionale nelle nuove date annunciate a Piacenza (con il trombettista israeliano Avishai Cohen, il cui quartetto “Big Vicious” spinge forte sul pedale dell’elettrificazione: 17 ottobre, Teatro President) e al Jazz Club Torrione San Giovanni di Ferrara, con il pianista cubano Aruán Ortiz, simbolo del rinnovato legame tra la musica dell’isola caraibica e il più moderno jazz newyorkese (28 novembre), e il pianista Craig Taborn, figura di culto della scena avant newyorkese (12 dicembre).

Al Teatro Asioli di Correggio si annuncia invece un cambio di programma per il 16 settembre: uno dei grandi decani del jazz europeo, il sassofonista e clarinettista francese Michel Portal si esibirà in duo con il pianista Roberto Negro (in sostituzione del previsto appuntamento con Ambrose Akinmusire, reso impossibile dalle limitazioni ancora in vigore per i viaggi internazionali).

Festival Crossroads

XXI Edizione
24 giugno – 19 dicembre 2020

CROSSROADS RELOADED

Informazioni
Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656,
e-mail: info@jazznetwork.it, website: www.crossroads-it.org – www.erjn.it – www.jazznetwork.it

Ufficio Stampa
Daniele Cecchini

Direzione Artistica
Sandra Costantini