Fermarsi ad ascoltare: due appuntamenti del Centro per le famiglie per capire come parlare di guerra ai bambini

20

palazzo del municipio RiminiRIMINI – Da giorni bambini e ragazzi si trovano di fronte a immagini, parole, storie di guerra trasmesse dai media per raccontare il dramma che si sta consumando in Ucraina e che sta sconvolgendo il mondo. Ma come si può spiegare la guerra ai più piccoli? Come evitare che questo clima non diventi motivo di ansia e traumi agli occhi di chi non ha ancora gli strumenti per comprendere così tanta violenza? Sono le domande che genitori ed educatori si pongono in questi giorni difficili, nel tentativo di affrontare le emozioni dei più piccoli. A questo tema il Centro per le Famiglie del Comune di Rimini dedica due speciali appuntamenti, dal titolo “Fermarsi ad ascoltare” per genitori, insegnanti, educatori di bambine e bambini da 3 a 10 anni.

Il primo appuntamento è martedì 15 marzo con un reading online “Le parole per raccontare, per rispondere per educare” a cura dell’attrice Alessia Canducci. Un reading per parlare della guerra, aprire un dialogo, costruire gesti di pace, che sarà trasmesso alle 20.45 sulla pagina Facebook del Centro per le famiglie.

A seguire mercoledì 23 marzo al Centro per le famiglie, è in programma l’ incontro di approfondimento “La guerra, le emozioni dei bambini le risposte dei genitori”, per adulti che vogliono parlare, rassicurare e sostenere i propri bambini. Il tema sarà affrontato dal punto di vista psicopedagogico grazie agli interventi della psicoterapeuta Caterina Rivola e della counsellor Desirée Monciardini. Iscrizioni da mercoledì 16 marzo, posti limitati.

Per informazioni e prenotazioni: 0541.793860.

FB:centrofamiglierimini