FCI ER: lungo week end di gare da Rimini a Parma

11

BOLOGNA – L’avvio scoppiettante del calendario regionale, dall’esordio sul Misano World Circuit Marco Simoncelli ad alcune storiche manifestazioni, concentra nel prossimo week ben 8 gare. Tutta l’Emilia Romagna in sella, quindi, dal parmense alla provincia di Rimini, con in più la prima stagionale per i Giovanissimi.

Sabato 2, a Casalecchio di Reno (BO), la ASD SC Ceretolese 1969 organizza una manifestazione di Cross Country, riservata alla categoria Giovanissimi.

Sempre per quel che riguarda i Giovanissimi, questa volta su Strada, si corre a Villalta di Cesenatico (FC). Organizzazione a cura della ASD GC Fausto Coppi.

A Busseto (PR), dove sono previste partenza ed arrivo, sempre sabato 2 si corre l’edizione numero 72 della Milano-Busseto, riservata ad Elite/U23. Organizzata dal Pedale Bussetano, la gara comprende due circuiti; uno sulle colline, da ripetere 2 volte, ed uno finale, cittadino, da ripetere 3 volte. 32 squadre al via, tra cui anche a Nazionale della Colombia.

Il giorno successivo sono ben 5 le gare in programma.

A San Giovanni in Marignano (RN) si corre la Colli Marignanesi, tradizionalmente riservata alla categoria Juniores ed allestita dal VC Cattolica.

All’interno dell’autodromo di Modena, con l’organizzazione della giovanissima ASD Esercito-Acc Militare, nata lo scorso settembre, si confronteranno invece Allievi, Esordienti 1 ed Esordienti 2.

Sempre domenica torna infine la Coppa Caduti di Reda, a Reda di Faenza (RA), organizzata dalla SC La Roda e riservata ad Elite/U23. Edizione numero 46 per un’altra importante classica, al via 200 atleti in rappresentanza di 30 team; la Coppa Caduti di Reda è valida anche come 67° Giro della Romagna. Curiosità: la gara è conosciuta anche con il nome “corsa di set strepp”, per via dei 7 strappi, i 7 gran premi della montagna che contribuiranno, non poco, a fare la selezione dei migliori. Partenza alle 13, chiusura dei 145 km del percorso prevista tra le 16.35 e le 17.05.

Un programma di assoluto rilievo, per quantità di manifestazioni e qualità organizzativa, frutto della giusta e continua concertazione tra Comitato Regionale e Società.