Estate modenese, nel weekend musica e teatro itinerante

2
Andrea Ferrari

Da venerdì 22 a domenica 24 luglio anche gli spettacoli viaggianti dell’associazione Tempio, il live dell’ensemble irlandese Anùna e le sonorità napoletane nel cortile del Melograno

MODENA – I successi di Lucio Battisti ai Giardini ducali e le sonorità irlandesi nel chiostro di San Pietro, ma anche la comicità di Andrea Ferrari al teatro Tempio, una biciclettata teatrale fino all’argine del fiume Secchia e un approfondimento notturno, all’aperto, sugli insetti. Sono solo alcuni tra i principali appuntamenti, in tutto 14, del programma che l’Estate modenese propone per il fine settimana da venerdì 22 a domenica 24 luglio.

Venerdì 22 luglio si parte alle 19 con una appuntamento di “cicloteatro” a cura di Cajka teatro: pedalando dalle aree industriali di Modena est si arriva agli argini del Secchia in compagnia delle “Storie di fiumi e marinai di terra” (partecipazione gratuita, informazioni via mail a cajkateatro@gmail.com e al telefono 345-0851765).

La serata è dedicata alla musica, con tre momenti. Alle 21 ai Giardini ducali i Flexus portano dal vivo le vibrazioni del nuovo album “Le orchestre non suonano più”, lavoro che dà il nome al concerto accompagnato da videoproiezioni; nell’occasione, a ingresso gratuito, la formazione storica della band emiliana composta da Gianluca Magnani (voce, chitarre), Daniele Brignone (basso) ed Enrico Sartori (batteria) si allarga con Davide Vicari (tastiere, sax) ed Elde Lini (violoncello).

Alle 21, il cortile del teatro Tempio di viale Caduti in guerra 192 ospita il concerto di fine anno degli studenti di canto e pianoforte dell’Accademia Turandot accompagnati al pianoforte dal direttore artistico Massimo Guidetti. L’appuntamento è a cura dell’associazione Tempio e di Turandot; informazioni via mail (info@accademiaturandot.com).

Alle 21.30, sul palcoscenico del parco Ferrari è in cartellone il concerto della band Ti amo Peggy Sue; l’appuntamento, a cura di Caleidos, rientra nella rassegna Orangestate ed è a ingresso gratuito. A precedere l’esibizione, dalle 18 alle 19.15, la “Camminata metabolica” con Leonilde Giubilei.

Sabato 23 luglio dalle 20 la Fattoria didattica Accanto di strada Albareto 396 propone “Scopriamo e conosciamo gli insetti”. A cosa servono gli insetti? Come sono fatti? Quali sono le loro abitudini e comportamenti? Si può scoprire il loro mondo con una passeggiata nei campi e una “lampadata” notturna. L’iniziativa, che prevede anche la possibilità di cenare insieme con un picnic all’aperto, è a cura del Gruppo modenese di scienze naturali (info e prenotazioni: fattoria.accanto@gmail.com e 338 9939954).

Alle 20.30 il parco XXII aprile accoglie canti e danze multietniche grazie al circolo Archemia, che promuove il Gospel festival.

E sono sonorità internazionali anche quelle che dalle 21 riempiono il chiostro di San Pietro, col suggestivo concerto “Un sussurro dal paradiso” interpretato dall’ensemble vocale irlandese Anùna. Il live è organizzato in collaborazione con Accademia musicale del Frignano aps e Salotto culturale Modena; l’ingresso costa 10 euro, info e prenotazioni al telefono (333 7633959) e via mail (info@accademiadelfrignano.it).

È invece un omaggio passionale e divertente a Lucio Battisti nel suo lato più rock e blues quello che alle 21 va in scena ai Giardini ducali, con l’esibizione dei Figli dei fiori di pesco. Brani indimenticabili, tutte le “emozioni” di Battisti & Mogol, sono eseguiti Gianluca “Pan” Panella (batteria), Davide “Canna” Canalini (basso), Carletto “Pensiero” Moretti (chitarra elettrica), Davide Fregni (tastiere), Angelo “Gillo” Colonna (voce e chitarra acustica). L’ingresso è gratuito in un evento in collaborazione col Baretto ducale.

La comicità è poi protagonista della serata nel cortile del teatro Tempio. Alle 21 si esibisce sul parco Andrea Ferrari, per un recital che lo vede protagonista: novanta minuti di puro divertimento con Mauro il fonico, il Calcio di rigore alla moviola, l’Astrologo Cencitivo, il Portiere d’albergo, l’Emigrante e tante altre divertenti caratterizzazioni. Non mancano i momenti canori e in dialetto emiliano-romagnolo (biglietteria: associazionetempio@gmail.com).

Alle 21 il truck dell’associazione Tempio fa tappa al parco Divisione Acqui con la musica della giovane artista modenese Giulia Sancassiani: in questo appuntamento, organizzato in collaborazione col Team Enjoy e a ingresso libero, il veicolo si ferma accanto al chiosco con le strutture gonfiabili. Il concerto è un vero e proprio spettacolo viaggiante e rientra nella rassegna “Incontri in città”.

Domenica 24 luglio si comincia alle 10 con un altro appuntamento di “Incontri in città”. In questo caso il truck dell’associazione Tempio si sposta alla parrocchia Madonnina, per un laboratorio di musica dedicato a ragazzi e adulti a cura di Davide Turci e Simone Forghieri. L’ingresso è libero e tutti sono invitati a partecipare, per una domenica mattina all’insegna della musica.

E sempre alle note è dedicata l’iniziativa delle 21 al cortile del Melograno. In programma c’è, infatti, l’appuntamento “Echi di Napoli – Dall’aria d’opera alla canzone napoletana”, con l’esibizione di Giusy Lo Sapio (voce popolare e tammorre), Naomi Rivieccio (soprano),  Gaetano Russo (clarinetto) e dell’orchestra Scarlatti young. Si tratta di un evento che rientra in “Musiche sotto il cielo”, la kermesse di danza e concerti organizzata dalla Fondazione Teatro Comunale di Modena nella suggerisce cornice di via dei Servi 21. Info e biglietteria: www.teatrocomunalemodena.it.

Infine, sempre alle 21, ai Giardini ducali si presenta il libro “Ogni estate a Lubecca” del giornalista e scrittore Carlo Gregori; interviene Cristiana Minelli e legge alcuni brani Paola Ducci. L’ingresso è libero.

Online il programma completo, sul sito www.comune.modena.it/estate2022.