Emporio Rimini, consegnati dalla Coldiretti 500 kg di prodotti alimentari destinati alle famiglie in difficoltà

27
foto del momento della consegna da parte dei dirigenti di Coldiretti

Nel 2021 sono state 254 le famiglie sostenute, per un totale di 800 persone assistite

RIMINI – Sono stati consegnati questa mattina all’Emporio Rimini, 500 kg di prodotti alimentari destinati alle famiglie che vivono un particolare momento di disagio economico dovuto alle conseguenze della pandemia. Un’iniziativa realizzata da Coldiretti in collaborazione con Campagna Amica e Filiera Italia, insieme ai grandi marchi dell’agroalimentare nazionale, per risponde all’emergenza sociale accresciuta dalla pandemia che ha messo in difficoltà non poche famiglie in condizione di necessità.
Al momento della consegna nel negozio dell’Emporio Rimini – gestito da Caritas Rimini – ODV come capo fila del progetto di rete – erano presenti il sindaco Jamil Sadegholvaad, Guido Cardelli Masini Palazzi Presidente di Coldiretti Rimini, Manuel Pecci membro del comitato Coldiretti Giovani Impresa e Giorgio Ricci Vicedirettore Coldiretti Rimini, insieme ai responsabili e alcuni volontari del progetto.
“Una importante azione di solidarietà – rende noto la Coldiretti Rimini – che continuerà anche nei prossimi giorni in tutta la provincia per arrivare ai nuclei familiari individuati da Coldiretti/Campagna Amica, insieme ai servizi sociali dei Comuni. I pacchi contengono prodotti 100% made in Italy.”
Il supermercato gratuito per le famiglie in difficoltà, in cui operano anche 18 volontari, in questi anni è stato un sostegno importantissimo per la comunità riminese più in difficoltà, un aiuto che in questi ultimi 2 anni si è rivelato indispensabile. Nel 2021 infatti sono state 254 le famiglie che hanno usufruito di questo servizio di cui tantissime quelle numerose, con figli dai 3 ai 10 anni, ma anche nuclei unifamiliari composti da anziani soli oppure famiglie monogenitoriali. Circa 800 in tutto le persone assistite residenti sul nostro territorio.
“In questo difficile momento – dichiara Jamil Sadegholvaad sindaco di Rimini – queste donazioni sono un segno importante di solidarietà verso chi è più in difficoltà. Un esempio virtuoso di comunità che si sostiene reciprocamente nel bisogno ed è attenta alle necessità dei più deboli. Ci tengo a ringraziare i responsabili e tutti i volontari che si impegnano per far funzionare al meglio l’Emporio Rimini, la protezione civile, i servizi sociali e in particolare la Coldiretti che ancora una volta si dimostra attenta e vicina al territorio con donazioni importanti, confermando che il mondo agricolo è sempre molto solidale con chi vive il disagio.”
“Non si tratta di un luogo rivolto alla sfera della povertà estrema – dichiara Kristian Gianfreda – ma che intercetta una povertà relativa, che è altrettanto difficile da affrontare. Un progetto davvero efficace realizzato grazia a un mix di risorse pubbliche e private che, attraverso un protocollo di intesa, interagiscono insieme alle libere donazioni di privati. Un progetto che si rivolge per un buon 30% a tutte quelle persone occupate, cosiddetti workin poors, che fanno fatica ad arrivare alla terza settimana. In questo momento storico di pandemie e crisi di interi settori economici abbiamo capito come il benessere individuale, perché sia reale e duraturo, vada collocato dentro una comunità. Un grazie davvero sentito a tutti i volontari che portano avanti questa iniziativa e ai donatori come in questo caso Coldiretti che danno linfa e risorse indispensabili per rinnovare l’offerta gratuita.”
Come noto il progetto Emporio Rimini è stato inaugurato nel 2016 ed è il frutto di un progetto di rete che vede come capofila del progetto Caritas Rimini – ODV e come partner: Prefettura di Rimini, Azienda Asl Romagna, Comune di Rimini, Unioni dei Comuni della Valmarecchia, tutti i comuni del Distretto di Rimini Nord, Associazione Forum Piano Strategico Rimini Venture, VolontaRomagna (Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Rimini), Cooperativa Madonna della Carità Sociale arl, Associazione Papa Giovanni XXIII, Croce Rossa Italiana sezione di Rimini, Associazione Istituto per la Famiglia,  Fondazione di Religione San Paolo e Acli Provinciali di Rimini. Oltre a queste ci sono le associazioni del Terzo settore che fanno capo a Volontarimini e che non si occupano specificatamente di povertà.

L’Emporio è un supermercato gratuito per le famiglie in difficoltà, che offre beni alimentari, sia confezionati che freschi, prodotti per l’igiene personale e della casa e materiali scolastico per i bambini che vanno a scuola. Per poter accedere all’ Emporio occorrono specifici requisiti: essere residenti a Rimini o nei comuni del distretto NORD; presentare ISEE inferiore ai € 7.500 e una DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) aggiornata e completa; presentare il proprio contratto di lavoro o, in mancanza, dimostrare di essere attivi nella ricerca di una occupazione (iscrizione al centro per l’impiego). Le persone che necessitano di questo servizio possono presentare questi documenti e compilare la propria domanda, presso le Caritas parrocchiali presenti nel Distretto di Rimini Nord, oppure in qualsiasi Ente partner del progetto.