Elezioni Consiglio provinciale di Reggio Emilia: le preferenze

11

REGGIO EMILIA – Di seguito le preferenze per il voto del Consiglio provinciale (nell’immagine il dettaglio – per fascia di voto – dei singoli candidati).

Provincia progressista: Marco Signori 5.659 voti ponderati (17 voti singoli). Non eletti Sonia Viviana Grisendi 389 (3), Luca Grasselli 109 (1), Sara Martinico, Patrizia Maselli e Antimo Pappadia.

Terre reggiane: Cristina Fantinati 6.796 voti ponderati (34 voti singoli), Davide Ganapini 4.439 (31). Non eletti Federico Predieri 3.107 (17), Alessandro Rinaldi 2.971 (9), Maria Cristina Camurri 168 (2), Monica Santini.

Insieme per la Provincia di Reggio Emilia: Elio Ivo Sassi 7.561 voti ponderati (75 voti singoli), Ilenia Malavasi 7.456 (64), Erica Spadaccini 6.877 (29), Claudia Dana Aguzzoli 6.643 (7), Fabiana Montanari 6.643 (7), Nico Giberti 6.541 (45), Francesco Monica 6.487 (47), Elena Carletti 5.739 (39), Francesca Bedogni 5.473 (41). Non eletti Andrea Barozzi 289 (3), Elisa Cavatorti 218 (2), Mattia Giroldi 109 (1).

Occorre ricordare che in base alla Legge 56 del 2014 le elezioni avvengono attraverso un complesso meccanismo di voto ponderato: l’elettore (sindaco o consigliere comunale) che appartiene ad un Comune con un minor numero di abitanti esprime infatti un voto con un valore inferiore rispetto all’elettore di un Comune con un numero maggiore di abitanti. Ad esempio, la preferenza ‘vale’ 34 voti ponderati se espressa da un consigliere o sindaco di Vetto, 59 se di Rolo o Casina, 109 se di Cavriago o Gualtieri, 171 se di Scandiano o Correggio, addirittura 949 per i 33 elettori (il sindaco e 32 consiglieri comunali) di Reggio Emilia.