Edilizia scolastica, aggiornato il Piano 2020

24

Nuova scuola per l’infanzia a Pianoro, ampliamento dell’Archimede di Persiceto e interventi alle Laura Bassi e al Nobili di Molinella

BOLOGNA – Con atto del sindaco Virginio Merola la Città metropolitana di Bologna ha approvato l’aggiornamento dell’elenco degli interventi in materia di edilizia scolastica in ordine di priorità per il 2020 come richiesto dal Ministero dell’Istruzione.

Il Piano Triennale 2018-2020 di Edilizia Scolastica conteneva 137 interventi per un importo complessivo di 229.305.409,17 di euro per ristrutturazioni, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico, nonché la costruzione di nuovi edifici scolastici pubblici e la realizzazione di nuove palestre scolastiche o interventi su quelle esistenti.

Sulla base delle comunicazioni pervenute e delle relative istruttorie l’aggiornamento annuale 2020 contiene:

  • 35 interventi per i Comuni per un totale di 75.814.886,71 euro e una richiesta di finanziamento di 39.715.302,66 euro
  • 19 interventi per la Città metropolitana, per un importo complessivo di 48.994.183,82 euro e una richiesta di finanziamento di 48.664.183,82 euro.

Rispetto alla precedente programmazione approvata le variazioni riguardano:

– Per i Comuni di Sasso Marconi, Marzabotto e San Giorgio di Piano l’eliminazione di 6 interventi per un totale di 3.835.610,00 euro

– Per il Comune di Pianoro la nuova costruzione della scuola dell’infanzia Colibrì anziché l’ampliamento del fabbricato esistente (in considerazione della non convenienza tecnico economica all’adeguamento sismico dell’immobile) per un importo complessivo di finanziamento richiesto di 1.150.000 euro

– Per la Città metropolitana sono stati riproposti ed individuati come prioritari tre interventi del 2019 per il loro mancato finanziamento quale annualità MUTUI BEI 2019: si tratta dell’ampliamento dell’IIS Archimede di San Giovanni in Persiceto (2.050.000 euro), dell’intervento per agibilità delle strutture all’ITC Nobili di Molinella (380.000 euro), e della messa in sicurezza ed efficientamento energetico all’Istituto magistrale Laura Bassi di Bologna (142.000 euro). Per l’intervento di miglioramento sismico al Liceo Righi è stato aumentato l’importo totale e prevista una quota di cofinanziamento di 330.000 euro.