Earth hour 2021, alle 20.30 di domani scatta l’Ora della Terra

32

Le Due Torri di Bologna rimarranno spente per sensibilizzare sui cambiamenti climatici

BOLOGNA – Insieme al Colosseo, a Piazza Navona, il Cristo Redentore di Rio, la Torre Eiffel di Parigi e tanti altri luoghi simbolo, la sera di domani, sabato 27 marzo anche le Due Torri di Bologna si spegneranno per un’ora per contrastare la crisi climatica. Con questo gesto, il Comune di Bologna aderisce a L’Ora della Terra. Earth Hour 2021, la mobilitazione globale contro i cambiamenti climatici e spegne la Torre degli Asinelli e la Torre Garisenda.

La mobilitazione globale, promossa dal WWF, invita a spegnere dalle 20.30 alle 21.30 l’illuminazione di monumenti, luoghi simbolo, insegne di aziende, le luci di casa e delle attività. Un’ora di buio che attraverserà tutti i fusi orari, dal Pacifico alle coste atlantiche per raggiungere ogni angolo del Pianeta e fare il giro della Terra.

Il cambiamento climatico evolve molto rapidamente con un forte impatto sulla Terra. Spegnere la luce per un’ora unisce cittadini, istituzioni e imprese nell’obiettivo comune di un futuro sostenibile per affrontare la sfida del cambiamento climatico. Questa azione è la dimostrazione che insieme si può fare la differenza.