‘Doppio taglio’, come i media raccontano la violenza sulle donne

9

Lunedì 21 novembre 2022 spettacolo teatrale alla Sala Estense. Ingresso libero

FERRARA – 21 NOVEMBRE 2022 ORE 10.00 (matinée) riservato alle Scuole Superiori di II grado

ORE 20.30 (soirée) riservato alla cittadinanza

Lunedì 21 novembre 2022 il Comune di Ferrara – Ufficio Pari Opportunità, in collaborazione con CMC/Nidodiragno produzioni, presenta l’adattamento teatrale del docu/racconto “Doppio Taglio” nell’ambito delle iniziative organizzate per la “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”.

Lo spettacolo teatrale è nato dall’incontro di Marina Senesi, attrice-autrice che si è sempre distinta per la capacità di fondere in un’unica cifra la forza dell’impegno e il gioco dell’ironia, con Cristina Gamberi, ricercatrice, saggista e ideatrice del Progetto Alice, un percorso formativo sull’educazione al genere nelle scuole.

Dal loro incontro è nata l’idea di riadattare, per il palcoscenico, una ricerca accademica, decostruendo l’impianto lessicale e iconografico degli articoli diffusi su stampa e web. Il tutto elaborato in una narrazione semplice ed immediata con il supporto di immagini, capace di coinvolgere e sorprendere.

Doppio Taglio è uno spettacolo di narrazione che, pur affrontando la tematica della violenza contro le donne – fortunatamente molto trattata in questi ultimi tempi – si distingue per la scelta di uno sguardo trasversale: non il racconto della vittima, né quello di un testimone o tanto meno del carnefice, ma il curioso dislivello di alcuni meccanismi mediatici attraverso i quali viene plasmata la nostra percezione del fatto.

“L’Amministrazione si impegna concretamente nel contrasto al fenomeno della violenza e promuove iniziative di sensibilizzazione della cittadinanza, con particolare riguardo ai giovani. In questo contesto lo spettacolo rappresenta uno strumento efficace per promuovere una riflessione condivisa sul fenomeno che possa coinvolgere la cittadinanza tutta e gli studenti delle scuole ferraresi. La rappresentazione teatrale – dice DOROTA KUSIAK Assessore alle Pari Opportunità, Pubblica Istruzione, Formazione del Comune di Ferrara offre spunti di riflessione importanti e svela un punto di vista insolito ma molto efficace per rappresentare le diverse forme di violenza a cui le donne sono sottoposte e che viene anche chiamata “vittimizzazione secondaria”.

La ricorrenza del 25 novembre di quest’anno vede da parte di questo Assessorato alle Pari Opportunità, una particolare attenzione nei confronti delle giovani generazioni a cui guardare con fiducia ed ottimismo in quanto unici artefici e veri protagonisti di un cambiamento culturale che stenta ancora a diffondersi”.

Il lavoro, ospitato nel 2019 anche nella prestigiosa Sala della Lupa di Montecitorio, è impreziosito dalle voci fuori campo di Filippo Solibello e Marco Ardemagni, inconfondibili conduttori del programma mattutino cult Caterpillar AM (Radio2RAI) e dalle musiche originali di Tanita Tikaram, artista che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo.

“My Enemy” è il titolo del brano scritto per “Doppio Taglio, una canzone – come afferma la stessa cantautrice – in difesa di chi non ha voce. Una canzone contro la violenza del potere, qualsiasi forma di potere, anche quello che, inconsapevolmente ci portiamo dentro.

Gli Istituti scolastici partecipanti per un totale di n. 266 studentesse e studenti, sono:

I.T.I. “N. Copernico e A. Carpeggiani” con le classi 4T, 4L, 3EJ, 3D/R
Liceo Classico “L. Ariosto” con le classi 3R e 3S,
I.I.S. “L. Einaudi di Ferrara con le classi 5S, 4V, 2G
I.T. E. “V. Bachelet” con la classe 5B

Lo spettacolo ad ingresso libero e gratuito si tiene presso la Sala Estense (Piazza del Municipio, 14) Lunedì 21 Novembre 2022 alle ore 10.00 per le studentesse e gli studenti delle Scuole Superiori di II grado della città, con una replica alle ore 20.30 per la cittadinanza.

Doppio Taglio -realizzato da Cristina Gamberi e Marina Senesi- con Marina Senesi; voci maschili fuori campo Filippo Solibello e Marco Ardemagni; musiche originali di Tanita Tikaram. Regia di Lucia Vasini. Una produzione Nidodiragno