Donazione dell’Associazione “Augusto per la Vita” all’Università di Parma per la ricerca sui tumori polmonari

45

Contributo di 25mila euro a sostegno degli studi del gruppo coordinato da Pier Giorgio Petronini: acquistate nuove attrezzature

PARMA – L’Associazione “Augusto per la Vita”, fondata in memoria di Augusto Daolio, cantante dei Nomadi scomparso nel 1992 per un tumore polmonare, ha destinato un finanziamento a sostegno della ricerca sui tumori polmonari portata avanti dal gruppo coordinato da Pier Giorgio Petronini, ordinario di Patologia Generale e responsabile del Laboratorio di Oncologia Sperimentale del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma.

La ricerca finanziata è traslazionale: i risultati ottenuti in laboratorio potranno essere trasferiti alla pratica clinica grazie alla collaborazione con Marcello Tiseo, coordinatore del Percorso diagnostico, terapeutico assistenziale di Oncologia Toracica  dell’Unità di Oncologia Medica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma.

Grazie al contributo di 25mila euro sono stati acquistati uno spettrofotometro per multipiastre, un ventilatore polmonare per roditori e  pagato il canone di locazione/assistenza tecnica annuo di un  citofluorimetro. In questo modo viene arricchita la strumentazione a disposizione del gruppo per acquisire nuovi risultati sull’efficacia di terapie a bersaglio molecolare e dell’immunoterapia in modelli preclinici.

La Presidente Rosanna Fantuzzi, compagna nella vita del cantante dei Nomadi scomparso a soli 45 anni, ricorda come l’Associazione sia stata fondata nel 1993 su consiglio del prof. Umberto Veronesi.

 In 28 anni di attività sono stati raccolti fondi attraverso diverse iniziative come la vendita di gadget, concerti, pranzi, e l’allestimento di mostre dei dipinti di Augusto: la prima esposizione nel 1993 fu organizzata proprio a Parma.

La sensibilità delle persone legate al ricordo di Augusto ha portato a risultati importanti, permettendo di raggiungere la cifra di  1.046.000 euro stanziati ad ospedali e centri di ricerca oncologica.

Sono ormai 10 anni che l’Associazione sostiene il laboratorio di Oncologia Sperimentale dell’Università di Parma.  L’incontro tra la Presidente Rosanna Fantuzzi e il prof. Petronini avvenne in maniera casuale durante l’inaugurazione di un parco dedicato proprio ad Augusto Daolio.  Il rapporto si è consolidato nel tempo e con questa ultima donazione il finanziamento totale al laboratorio di Parma ha raggiunto i 142mila euro.

L’Associazione ha sempre manifestato soddisfazione per il valore degli studi e soprattutto per la trasparenza e l’informazione che ne sono seguiti. All’ultima assemblea annuale dei soci, un intervento del prof. Petronini ha trovato ampio consenso: in particolare il Nomadi Fans Club di Maser (TV) ha fatto una donazione vincolata al  sostegno dei progetti del gruppo di ricerca.

«Questo rapporto di stima reciproca sarebbe certamente piaciuto ad Augusto – sottolinea Rosanna Fantuzzi – che continua ad essere il motore e l’anima dell’Associazione».

Foto dal sito dell’Università di Parma