Domenica 17 marzo ultima giornata di “Vernice Art Fair” a Forlì

Premiazione del 17° concorso Coiné per l’Arte e presentazione del libro “E se Pinocchio fosse nato a Forlimpopoli”

FORLÌ – Terza e ultima giornata, alla Fiera di Forlì, per Vernice Art Fair, la grande mostra-mercato di arte contemporanea nella quale i protagonisti assoluti sono gli artisti stessi e le associazioni che li rappresentano. La kermesse, organizzata da Romagna Fiere, prosegue sino alle 19.30 di domenica 17 marzo con momenti davvero significativi a partire dalla premiazione della 17ª edizione del concorso nazionale “Coinè per l’Arte” dedicato a pittura, scultura, fotografia, che sin dalla sua prima edizione accompagna “Vernice”.

Alle 18 verranno assegnati i riconoscimenti a 3 tra le oltre 20 opere selezionate tra quelle proposte dagli quasi 500 artisti presenti e che sono in mostra nella hall d’ingresso del padiglione espositivo.

Il vincitore riceverà un premio consistente in uno stand da 32 metri quadrati preallestito per la 18ª edizione, 2 pagine in catalogo, un riconoscimento di € 1.000 e la pubblicazione dell’opera selezionata sulla copertina del catalogo 2020. Secondo e terzo classificato, per le opere giudicate di maggior originalità tematica o esecutiva, avranno uno stand da 16 metri quadrati preallestito, una pagina in catalogo e la pubblicazione dell’opera sulla copertina del catalogo 2020. Sarà altresì attribuito dai giornalisti presenti alla manifestazione, un ulteriore riconoscimento anch’esso diventato una piacevole tradizione: il Premio della Stampa.

Una sorta di “gran finale” di una manifestazione che permetterà sin dalle 10 di ammirare tantissime opere ed eventi collaterali di assoluto richiamo come la presentazione del libro “E se Pinocchio fosse nato a Forlimpopoli” che si terrà alle 16.30 alla presenza dei suoi autori: Mario Bertozzi, le cui illustrazioni (oltre 100) fanno da prezioso corredo interpretativo ai testi di Paolo Zanoli e al contributo poetico offerto da Maurizio Maraldi. I tre dialogheranno con la giornalista del Resto del Carlino e critica d’arte, Rosanna Ricci.

“E se Pinocchio fosse nato a Forlimpopoli” è il titolo del volume che ripercorre le vicende del burattino di Collodi in un’ambientazione davvero insolita: immerso nei luoghi e nelle atmosfere della città artusiana tra fiaba e realtà che si mescolano in atmosfere avvolte di magia.

L’appuntamento sarà accompagnato da una mostra grafica delle tavole appositamente realizzate dall’artista forlimpopolese per il libro pubblicato poche settimane orsono. I visitatori potranno ammirare decine di opere di Mario Bertozzi in un allestimento all’interno degli ambienti espositivi della Fiera di Forlì.

Paolo Zanoli, autore del testo, spazia con incredibile fantasia fra i personaggi tradizionali del racconto che si confrontano con quelli attuali di Forlimpopoli e con le sue tradizioni. Ciò che maggiormente colpisce è, però, la sua capacità di immedesimarsi nella storia facendo emergere anche la capacità comunicativa di insegnante che ha contrassegnato la sua vita.

Un’ulteriore ricchezza del libro è l’inserimento di sette poesie di Maurizio Maraldi, le quali oltre ad esaltare ed interpretare, attraverso il dialetto romagnolo, l’avventura di Pinocchio, fanno riflettere su situazioni e comportamenti. I contenuti sono espressi nel modo lapidario, preciso, insostituibile, tipico delle espressioni dialettali delle nostre parti. Il dialetto, infatti, è un linguaggio sintetico ma profondo, in grado di evocare situazioni attraverso simbologie estremamente concise.

La novità di questa interpretazione del burattino di legno sta senza dubbio nella lingua dialettale che compare in tutti i dialoghi fra i vari personaggi e nei versi che corredano il racconto, ma anche nel mondo fantastico delle numerose immagini dell’artista Mario Bertozzi, romagnolo fino al midollo. I suoi disegni, oltre 100, non solo interpretano compiutamente il suo intramontabile amore per l’arte, ma narrano e coronano perfettamente l’avventuroso percorso umano e simbolico di questo inedito libro dedicato a Pinocchio. Una storia universale anche nella sua ambientazione forlimpopolese (Pinocchio non poteva non incontrare la Segavecchia…. e infatti ciò avviene), così come universale è la forza del segno di Bertozzi.

Mario Bertozzi è nato a Forlimpopoli (FC) il 21 Febbraio 1927. Le sue opere scultoree e grafiche si trovano presso collezioni private e pubbliche sia in Italia che all’estero. Da sempre unisce l’amore della pittura, del disegno a quello per la scultura. In particolare, a quest’ultima manifestazione artistica ha dedicato gran parte del suo impegno creativo, in contemporanea alla sua attività di insegnante di arte negli istituti scolastici.

Sempre domenica sono in agenda due importanti appuntamenti: alle 11 la conferenza del professor Maurizio Vitiello. Conversazioni ad arte  sul tema Percorsi Artistici in Italia e alle 15 la premiazione del concorso internazionale EuroExpoArt.

Si è svolta, invece, venerdì pomeriggio la premiazione degli elaborati degli studenti delle scuole primarie di primo e secondo grado che hanno aderito al concorso “Girotondo intorno al mondo” organizzato dall’associazione culturale Menocchio in collaborazione con lo studio Graffio3 e con il patrocinio dell’Assessorato alle politiche Educative del Comune di Cervia, dell’Ufficio Scolastico Regionale e del Comitato provinciale Forlì-Cesena dell’Unicef. I( disegni, esposti all’interno di Vernice, dovevano interpretare il tema della celebre canzone di Sergio Endrigo, inno alla fratellanza.

Questi i premi assegnati consistenti in buoni acquisto per materiale e laboratori scolastici:

Scuole primarie e secondarie

1° classificato ex aequo: scuola secondaria IC 5 “Mercuriali” Forlì
1° classificato ex aequo: scuola primaria “Carducci” Cervia
1° classificato ex aequo: scuola primaria ”Pascoli” Cervia
2° classificato ex aequo: scuola primaria “Anello Rivalti” IC1 Forlì
2° classificato ex aequo: scuola primaria “Pascoli” San Vittore Cesena
3° classificato ex aequo: scuola AYVALIK BAHÇE ŞEHİR KOLEJİ (Turchia)
3° classificato ex aequo: scuola BURSA BİLFEN İLKÖĞRETİM OKULU (Turchia)
3° classificato ex aequo: scuola Schillerschule Aalen (Germania)

Premio speciale GIROTONDO INTORNO AL MONDO: scuola primaria Livio Tempesta (Forlì)
Premio speciale Francesca Fontana: scuola primaria Pio Squadrani IC5 (Forlì)
Premio speciale Corniceria Forlivese: scuola primaria “Martiri Fantini” (Cervia)
Premio speciale Centro Didattico Romagnolo: scuola primaria Carducci (Cesena)
Premio speciale Menocchio: College JEAN MOULIN (Francia)
Premio speciale Graffio3: scuola primaria N.10 JeleniaGóra (Polonia)

ORARIO DI APERTURA: venerdì 15 dalle 16.30 alle 19.30; sabato 16 e domenica 17 dalle 10.00 alle 19.30.
COSTO INGRESSO: biglietto intero 8 euro; ridotto* 6 euro; gratis i bambini sino ai 12 anni di età.
*riduzione valida per over 65, militari, disabili, invalidi, con coupon scaricabile da www.verniceartfair.it.