Dancin’Bo 2021, ecco i vincitori dei due concorsi di videodanza

47

A Mauricio Vera e Claudio Murabito la prima edizione di Dancin’Bo World Connection, Francesco Arduino Leone e Ersilia Patrizia Piccolomini si aggiudicano il Dancin’Bo Site Specific

BOLOGNA – La terza edizione di Dancin’Bo, il progetto di danza del Comune di Bologna a firma di Vittoria Cappelli e Monica Ratti, quest’anno interamente online, si è conclusa ieri, martedì 30 marzo, con la cerimonia di premiazione dei due concorsi di videodanza Dancin’Bo World Connection e Dancin’Bo Site Specific che hanno visto affermarsi i lavori presentati da Mauricio Vera, Claudio Murabito, Francesco Arduino Leone e Ersilia Patrizia Piccolomini.

Dopo la selezione tra 164 lavori giunti da partecipanti di oltre venti nazioni, 18 video si sono contesi la finalissima affidata al voto di qualità della Giuria composta da professionisti del mondo della danza, imprenditori, operatori culturali e rappresentanti delle istituzioni bolognesi.

Collegati in video da tutto il mondo, sebbene i diversi fusi orari dei paesi di provenienza, i 18 finalisti sono stati: David Lagerqvist (Svezia), Candice Vallantin (Canada), Divija Venkatesha Melally (India), Mauricio Vera (Chile), Gennaro Andrea Lauro (Italia) per la categoria SOLO di Word Connection; Rebecca Moriondo (Italia), Mauro Savino (Italia), Nathalie Vermeiren e Danielle Huyge (Belgio), Christian Gargarelli (Italia), Claudio Murabito con il collettivo della Codarts University e Willem de Kooning Academy di Rotterdam (Italia/Olanda) per la categoria GRUPPI di Word Connection; Francesco Arduino Leone, Ilaria Di Ruggiero, Simona Santonastaso per la categoria SOLO di Site Specific; Paolo Parisi, Arben Kapidani, Ersilia Patrizia Piccolomini, Carlotta Mignani, Silvia Berti per la categoria GRUPPI di Site Specific.

Sul palco virtuale della serata, condotta da Valentina Marini, Presidente Aidap Federvivo-Agis e Direttrice generale Spellbound Contemporary Ballet, e dal coreografo Marco Laudani, si sono alternati gli interventi di Matteo Lepore, assessore alla Cultura del Comune di Bologna, Vittoria Cappelli e Monica Ratti e dei componenti della Giuria.

La serata ha visto svolgersi online una competizione finale che si è disputata tra due contendenti per ciascuna categoria con la presentazione dei video finalisti: Mauricio Vera con OCASO (vincitore) vs. David Lagerqvist con AGONY IN THE MIRROR; Claudio Murabito e il collettivo della Codarts University e Willem de Kooning Academy di Rotterdam con LEMON BUSINESS (vincitore) vs.Nathalie Vermeiren e Danielle Huyge con ONTKOPPELING; Francesco Arduino Leone con SAILOR TULLE (vincitore) vs. Ilaria Di Ruggiero con URBAN BOY; Ersilia Patrizia Piccolomini con PAROLE NEGATE (vincitrice) vs. Paolo Parisi con D’ARTE E D’AMOR VISSER PER SEMPRE.

Ai vincitori è stato assegnato un premio in denaro rispettivamente di 500 euro per la Categoria SOLO e 1.250 euro per la Categoria GRUPPI di Dancin’Bo World Connection, mentre sono andati 375 euro al vincitore della categoria SOLO e 875 euro della categoria GRUPPI di Dancin’Bo Site Specific.

“Complimenti ai vincitori e a tutti i partecipanti a questa edizione di Dancin’Bo – dichiara Matteo Lepore, assessore alla Cultura del Comune di Bologna e presidente della Destinazione turistica Bologna metropolitana –. Abbiamo visto come gli artisti siano riusciti a valorizzare al meglio i luoghi straordinari che Bologna gli ha riservato, attraverso la loro bravura. La creatività di questi artisti è esplosa, abbiamo visto quanto di meglio meglio la danza possa offrire sia a livello locale sia internazionale. Ringrazio ancora una volta Vittoria Cappelli e Monica Ratti per questo progetto di qualità e i componenti della giuria che hanno selezionato i vincitori”.

Nonostante la pandemia, Bologna non ha voluto rinunciare a questo importante appuntamento con la danza, trasferendo online la rassegna e adattandola nel format, senza tradire il concept originario che è quello di portare tra la gente l’allegria e la bellezza del ballo in tutte le sue forme. È stato realizzato un prodotto del tutto nuovo capace di restituire e amplificare le componenti più forti del festival invernale, con l’ideazione dei due concorsi di videodanza e la produzione del programma televisivo “Danza e Danze a Bologna”, andato online sulla webtv sport2U.tv in quattro puntate domenica 14, venerdì 19, domenica 21 e venerdì 26 marzo, registrando una media di 4.500 collegamenti per ciascun appuntamento.

Si tratta di una platea di spettatori che non ha coinvolto solo gli addetti ai lavori ma che si è aperta ad un pubblico nuovo e curioso destinato ad aumentare in considerazione del fatto che “Danza e Danze a Bologna” e la Cerimonia di premiazione dei due concorsi resteranno disponibili online fino al 30 giugno sui seguenti canali: https://www.sport2u.tv/category/dancinbo/ https://www.avvertenzegenerali.it/dancinbo/

Foto 1: Lemon Business Claudio Murabito Collettivo Danzatori Rotterdam

Foto 2: Parole Negate Ersilia Patrizia Piccolomini Grandjet e Dance Academy