D’Altro Canto: jazz, blues e cantautorato italiano a Ferrara

FerraraGiovedì 19 luglio dalle ore 19 appuntamento sul piazzale di Wunderkammer per la rassegna un fiume di Musica 2018

FERRARA – Due musicisti – Francesca Marchi e Corrado Calessi – con formazioni differenti s’incontrano sulla strada della musica jazz, blues e del cantautorato italiano. Giovedì 19 luglio, dalle 19 sul piazzale di Wunderkammer (via Darsena 57) che si affaccia sulla darsena di Ferrara, a esibirsi sarà D’Altro Canto, per la nuova data di Un fiume di Musica, rassegna organizzata dalla Scuola di Musica Moderna-Associazione Musicisti di Ferrara in collaborazione con il Consorzio Wunderkammer. D’Altro Canto è compost da Francesca Marchi, voce, Riccardo Baldrati, tromba, Corrado Calessi, tastiere, Lele Barbieri, batteria, e Leonardo Scarpante, contrabbasso.

Il passo di Francesca Marchi e Corrado Calessi è deciso, alla ricerca del connubio fra le varie influenze stilistiche e di genere che hanno accompagnato l’evoluzione artistica di ognuno di loro. Un percorso in costante divenire all’insegna di una lettura personale della musica tradizionale che accoglie anche la canzone italiana d’autore fotografata tra gli anni ’40 e ’60, con l’esplicito intento di ricercarne e valorizzarne le opportunità musicali, a volte nascoste, in un connubio con le sonorità jazz. L’elaborazione e la rilettura degli originali conducono a nuove soluzioni volte ad esaltare le caratteristiche tecniche, dinamiche ed espressive. Il risultato è un raffinato dialogo con la voce accompagnata da un pianoforte che ha il sapore di una elegante musica da film. Il duo si arricchisce della collaborazione di stimati musicisti con i quali affronta percorsi in cui si intersecano le diverse timbriche strumentali lasciando ampio spazio all’improvvisazione. La serata è a ingresso libero.

Ogni giovedì, da maggio e fino a fine luglio, nel piazzale che si affaccia lungo la darsena di Ferrara c’è il ciclo di aperitivi musicali di Un Fiume di Musica, organizzato dalla Scuola di Musica Moderna-Associazione Musicisti di Ferrara in collaborazione con il Consorzio Wunderkammer – di cui l’Associazione Musicisti di Ferrara fa parte -. Anche quest’anno il festival è all’interno del progetto Smart Dock, nell’ambito di ‘Giardino Creativo’ finanziato da Anci. Musica, cibo, socialità. Ogni giovedì, dunque, si potrà ascoltare la musica suonata dal vivo dagli insegnanti della Scuola di Musica Moderna, ogni sera ci sarà un repertorio differente cui appassionarsi, e si potranno di volta in volta degustare le offerte enogastronomiche coordinate da Ferrara Rooms.