Dalla Fumettoteca Regionale 5 fumetti per narrare al pubblico, giovane e no, l’evento inenarrabile come la Shoah

64
5 Fumetti 2022

A seguito del ‘Biglietto di solo andata per Mauschwitz’ per la ‘Giornata della Memoria’ e la ‘Memoria visiva’ sociale

FORLÌ – A seguito dell’iniziativa proposta per la ‘Giornata della Memoria‘ dalla Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati ‘Calle’, che ha presentato ‘Biglietto di solo andata per Mauschwitz’, vi sono stati molti contatti per richiedere consigli sulle letture fumettistiche legate alla scottante tematica. Dietro questi solleciti inviti, dalla sede fumettotecaria di Forlì, unica realtà della Regione Emilia Romagna, l’esperto fumettotecario Gianluca Umiliacchi ha selezionato, fra i tanti fumetti realizzati, 5 titoli in grado di delineare l’inizio di un percorso informativo e formativo. Un evento orribile e quasi inenarrabile come la Shoah può essere raccontato a fumetti? Certamente; il fumetto è un medium che riesce a descrivere alla perfezione quello che narra, come nel caso di ciò che è accaduto ottant’anni fa, perché viene lasciata alla sensibilità dell’autore la rappresentazione grafica e al lettore la visione delle immagini in grado di narrare la sua innaturale realtà. Quindi, ecco la lista dei cinque fumetti per apprendere e riprendere: Yossel di Joe Kubert, Anne Frank La biografia a fumetti di Sid Jacobson e Ernie Colòn, Un sacchetto di biglie di Vincent Bailly, Kris Bailly, Joseph Joffo, Auschwitz di Pascal Croci e immancabile Maus di Art Spiegelman, con lo scopo di coinvolgere e interessare le nuove generazioni, e non solo, per non dimenticare e tentare di comprendere. Ovviamente si tratta di una scelta personale e arbitraria dettata dalla lettura approfondita dei tanti titoli esistenti. Per ulteriori chiarimenti fumettoteca@fanzineitaliane.it, 3393085390.