Da Sassuolo in tre a caccia del Trofeo Olympia

42
foto di Giusto Fascella

Collecchio Corse torna a tre punte per il secondo atto della serie interregionale tra le porte, ritrovando i fratelli Lanzi che si uniranno a Borelli

FELINO (PR) – Si allarga la rosa di pretendenti al titolo nel Trofeo Olympia ed al secondo appuntamento stagionale, quello con lo Slalom Sassuolo – Montegibbio in programma per Domenica 14 Maggio, Collecchio Corse tornerà alla formazione a tre punte.

Occhi puntati su quell’Alessandro Lanzi che nel corso delle ultime stagioni, tra le birillate emiliane e romagnole, ha fatto la voce grossa, sempre affiancato da Luisa Ruiu a destra.

Il pilota di Toano sarà della partita con la consueta Renault Clio 1.8 16 valvole gruppo A.

“Siamo pronti per tornare in campo nel Trofeo Olympia” – racconta Alessandro Lanzi – “e saremo al via con la nostra fida Clio. Io e la mia inseparabile navigatrice cercheremo di fare del nostro meglio e speriamo di poter trovare sulla nostra strada degli avversari competitivi. Vogliamo vedere a che livello siamo arrivati. Grazie alla Collecchio Corse, sempre al nostro fianco, ed un sincero in bocca al lupo a tutti i partecipanti, sperando che non venga un diluvio.”

Presente nella prima tappa di Baiso ma costretto a dare forfait prima del via, causa problemi tecnici, per Cristian Lanzi la trasferta di Sassuolo sarà già una prima occasione di riscatto.

Il pilota di Castellarano, con Mirca Rivi sulla Citroen C2 R2, è pronto a dare filo da torcere.

“Questo slalom sarà tutto nuovo per noi” – racconta Cristian Lanzi – “e si correrà su una vecchia prova speciale del Rally di Modena, usata per tanti anni. Si tratta di una strada larga, caratterizzata da un fondo liscio e senza buche. Un contesto perfetto per gli slalom. Dopo l’episodio di Baiso questa sarà la nostra prima gara dell’anno ma punteremo dritti al podio.”

Secondo tra le Sport sulle strade di casa di Baiso, sfortunato protagonista nell’ultima uscita a Montefiorino, Daniele Borelli è riuscito, seppure in extremis, a riparare la propria Fiat 126 Proto e si presenterà agguerrito ai nastri di partenza del secondo round del campionato.

“A Baiso siamo partiti con il piede giusto” – racconta Borelli – “quindi mi auguro di poter fare una bella gara qui e di continuare a portare a casa punti importanti per il campionato. È stata una lotta contro il tempo, quella fatta per riuscire a riparare la vettura, ma ci siamo riusciti. Il percorso è nuovo, una strada molto bella e veloce. Grazie a Collecchio Corse ed ai partners.”