Cristina Donà il 9 ottobre in concerto al Teatro Farnese di Parma

7

PARMA – Il concerto di Cristina Donà, una delle cantautrici più stimate del panorama musicale italiano, punto di riferimento e figura ispiratrice per le nuove generazioni di musicisti, è in programma sabato 9 ottobre, alle ore 20.30, nella splendida cornice del Teatro Farnese, farà tappa con il tour del suo nuovo disco “deSidera”, nell’ambito della XV edizione de Il Rumore del Lutto, rassegna culturale diretta da Maria Angela Gelati e Marco Pipitone, promossa da Segnali di Vita aps. Evento realizzato in collaborazione con il Complesso Monumentale della Pilotta, grazie al contributo di ADE Servizi Onoranze Funebri.

Il nuovo album, che arriva a sette anni di distanza dall’ultima pubblicazione discografica, è frutto di un lavoro meditato e accorto, un disco identitario che si spinge in profondità e scuote. Lo spettacolo proporrà alcuni estratti da quest’ultimo e brani di repertorio in una veste rinnovata. Si alterneranno versioni minimali a echi di “elettronica preistorica” e sarà l’occasione per apprezzare, ancora una volta, la capacità evocativa della voce e delle parole di Cristina, mescolate agli arrangiamenti sorprendenti e curati da Saverio Lanza, produttore e co-autore dei suoi ultimi album.

La stessa cantautrice dice del disco: «deSidera ha preso forma in questi tempi di orizzonti opachi e idee confuse. È una creatura selvatica, che osserva gli esseri umani con la testa un po’ inclinata e gli occhi spalancati, mentre indaga la duplice natura del desiderio, nell’intento di comprendere meglio chi siamo». L’omonimo concerto è un’occasione per apprezzare la capacità evocativa dell’album nonché gli arrangiamenti non convenzionali. Insieme a Cristina Donà sul palco si esibisce Saverio Lanza: un’esibizione in duo per un disco scritto a quattro mani.

Ha inizio nei primi anni Novanta il lungo e felice percorso artistico di Cristina Donà, una delle voci più originali della scena musicale italiana, che ha contribuito a definire una nuova stagione del rock di matrice mediterranea, riuscendo a conquistarsi il plauso di grandi figure quali Robert Wyatt, David Byrne e Peter Walsh (già produttore di Scott Walker, di Peter Gabriel e dei Simple Minds). Prima artista italiana a esibirsi al Meltdown Festival di Londra, Cristina Donà, sempre in grado di rinnovarsi, è sicuramente una delle poche artiste italiane capaci di “rivaleggiare” con le grandi colleghe che all’estero, proprio come lei, hanno reinventato il modello di interprete e autrice nell’ambito della musica rock.

Cristina Donà pubblica il suo primo album Tregua nel 1997. Il disco viene accolto dal pubblico positivamente, gli viene assegnata la Targa Tenco come miglior album di debutto e il celebre batterista Robert Wyatt lo inserisce tra i suoi cinque album preferiti per l’influente mensile britannico Mojo. Il successo per la cantante continua con la pubblicazione di Nido (1999), con il ricevimento della Targa SIAE come Miglior Artista Emergente da parte del Club Tenco e l’invito al Meltdown Festival del 2001 a Londra. Gli anni successivi sono pregni di pubblicazioni: Dove sei tu (2003), l’omonimo Cristina Donà (2004), inserito nella Billboard Europe Chart, La quinta stagione (2007). Quest’ultimo si presenta come un contenitore di tutti gli stili musicali esplorati da Cristina e viene premiato come Miglior Album Italiano del 2007 da Musica&Dischi.

Nel 2008 esce Piccola Faccia, in cui la Donà ripropone alcuni dei suoi vecchi brani in una chiave più essenziale avvalendosi, per uno di questi, del contributo di Giuliano Sangiorgi (Negramaro), e due anni dopo pubblica Torno a casa a piedi (2011). Nel 2014 torna con un nuovo album Così Vicini, il cui brano Il senso delle cose vince la Targa Tenco come Miglior Canzone. Nel 2016 Cristina riceve il Premio De Andrè per le reinterpretazioni di alcuni brani del cantautore genovese all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Ancora nel 2016 riceve il Premio Bindi alla Carriera e, per festeggiare i vent’anni dalla pubblicazione di Tregua nel 1997, pubblica Tregua 1997-2017 Stelle Buone e si esibisce in un tour speciale che preannuncia l’uscita dell’album.

Nel 2019 realizza Ginevra Di Marco & Cristina Donà, un album creato in collaborazione con la cantautrice Ginevra Di Marco, finanziato da una campagna di crowdfunding e sorretto da un fortunato tour estivo. Del 7 maggio 2021 è il vinile 7 pollici pubblicato dalla cantautrice: il 45 giri in edizione limitata contiene due brani simbolo della sua carriera musicale Settembre e Universo riproposti in un’insolita “theatre version” con la collaborazione artistica di Saverio Lanza.

 Biglietti Ticket 30 Euro alla cassa su prenotazione a irdlbiglietteria@gmail.com

Informazioni e prenotazioni

irdlbiglietteria@gmail.com – www.ilrumoredellutto.com

Modalità di accesso agli eventi

Capienza limitata e prenotazione obbligatoria nell’osservanza delle disposizioni ministeriali in merito alla sicurezza del pubblico e degli artisti.