Cortile del Teatro del Baraccano: 29 e 31 agosto

Fa parte di Bologna Estate 2019, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e della città metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica

BOLOGNA – La rassegna estiva nel Cortile del Teatro del Baraccano, con la direzione artistica di Giambattista Giocoli, si concluderà questa settimana con un doppio appuntamento.

Giovedì 29 agosto alle 21 Male Doce, un progetto a cura del musicista Peppe Aiello, che ha saputo mettere in note un vissuto, forse autobiografico, fatto di piccole attenzioni, particolari irrilevanti che creano suggestioni e si convertono in partiture, parole, immagini e suoni.
Male Doce è “musica per cartoline”, un racconto in musica fatto di metafore. La dolce amarezza del vissuto. Uno sguardo che si ferma tra rivoli di storie quotidiane e immagini che evocano sentimenti senza fine. Un dolce cercare che fa soffrire ma allo stesso tempo palpitare.
Un repertorio che affonda le sue radici nelle sonorità partenopee, allargandosi fino al Mediterraneo, per arrivare ad uno scenario condiviso dove l’anima del mare e della terra si confondono.
Collaborano al progetto Elisa Gamberini alla voce, Angelica Foschi alla fisarmonica, Antonio Stragapede alla chitarra e al mandolino, Danilo Mineo alle percussioni e Peppe Aiello a bouzouki, chitarra e basso.
La voce narrante è quella di Enrico Saviano, mentre la regia e la produzione video è di Roberto Passuti.

Sabato 31 agosto, alle 21, Giambattista Giocoli dirigerà l’Orchestra del Baraccano nell’anteprima di IMMUTEA 1919 – IL CONCERTO, una produzione ATTI SONORI in collaborazione con Bologna Design Week.

IMMUTEA 1919 vuole essere un omaggio a quello che fu probabilmente il movimento artistico e culturale che più contaminò le varie discipline artistiche, coinvolgendo insieme la musica, il teatro, la danza e la scenografia, tutte ispirate alle sue forme e colori, con le musiche degli autori che ne erano una forte espressione (Hindemith e Kurt Weill) e di un altro compositore, Leoš Janáček, che negli stessi anni, ma a Brno, città ceca, componeva Mládí.
Il concerto sarà inoltre l’evento clou nell’ambito della celebrazione del centenario del Bauhaus, durante la settimana del design di Bologna, dal 23 al 28 settembre prossimo.

In programma il Settimino di Paul Hindemith, Mládí di Leoš Janáček e una selezione da L’opera da tre soldi per Settimino di Kurt Weill, arrangiata da Filippo Mazzoli.

ORCHESTRA DEL BARACCANO
direttore Giambattista Giocoli
flauto e ottavino Floriana Franchina | oboe Fabrizio Oriani
clarinetto Stefano Franceschini
clarinetto basso Mirco Ghirardini
tromba Fabio Codeluppi | corno Dimer Maccaferri
fagotto Franco Fusi

Tutti gli spettacoli inizieranno alle 21, ma partire dalle 20 si potranno degustare, nel punto ristoro all’interno del Cortile del Teatro, gli hot dogs di DOGS, the original Hot Dog Family.

Prezzo del biglietto per tutti gli spettacoli: 12 intero, 10 ridotto
Riduzioni: over 65, under 26, card Musei

Info
www.teatrodelbaraccano.com
teatrodelbaraccano@gmail.com
tel. 393.9142636

Tutti i biglietti si possono acquistare:
su www.vivaticket.it
c/o Bologna Welcome, P.zza Maggiore 1/E, tel. 051.231454 e nei punti vendita convenzionati vivaticket
al Teatro del Baraccano, da lunedì a venerdì dalle 10 alle 13
tutte le sere di spettacolo

Teatro del Baraccano, via del Baraccano 2, Bologna