Corpolò: al via martedì 24 i lavori per la realizzazione della nuova piazza del Tituccio

0

L’intervento prevede la pedonalizzazione con nuovi arredi e alberature e la riqualificazione della Fontana della storica sorgente

RIMINI – Prenderanno avvio martedì prossimo i lavori di riqualificazione della piazza del Tituccio a Corpolò, destinata a trasformarsi, al termine dell’intervento, da piazza-parcheggio a spazio pubblico a servizio di residenti e attività commerciali e luogo di incontro e socializzazione.

Un intervento di riqualificazione dal costo complessivo di circa 370mila euro, che si sviluppa su cinque assi: la pedonalizzazione della piazza (capace di garantire comunque gli attuali accessi carrabili), la posa di una nuova pavimentazione, l’incremento delle aree verdi e degli arredi, il rifacimento dell’impianto di illuminazione pubblica e la riqualificazione della Fontanina del Tituccio, simbolo storico e identitario della piazza di Corpolò da cui prende anche il nome, oggi semplicemente costituita da una colonnina di mattoni. L’attuale fontanina, dalla quale scaturisce un getto continuo di acqua solfurea, è presente da almeno cinquant’anni e prima ancora vi era un pozzo pubblico. La nuova fontana manterrà l’attuale impianto di captazione, mentre sarà completamente riprogettata la parte fuori terra che sarà realizzata con un monolite in pietra bianca di Travertino.

Nel dettaglio la nuova piazza del Tituccio sarà pedonalizzata, garantendo comunque l’accesso carrabile ai residenti e alle attività commerciali per il carico/scarico dei prodotti. Sarà quindi riorganizzata la circolazione, con ingresso sulla strada laterale e uscita dalla Via Baracchi e con l’istituzione di un senso unico nella strada laterale alla piazza, con direzione verso il parcheggio e il collegamento a Via Caduti del Soccorso Aereo. La piazza sarà anche leggermente ampliata verso la strada laterale, per permettere il transito dei pedoni verso il parcheggio e le abitazioni poste sul retro, dove sarà anche realizzata una corsia pedonale protetta con fittoni.

Per quanto riguarda le opere a verde, sul lato via Marecchiese sarà eseguita un’ampia barriera costituita da cinque aiuole che avranno il compito di “proteggere” la piazza dal traffico della strada provinciale Marecchiese. Di fronte agli edifici che si affacciano sulla piazza è inoltre prevista la realizzazione di altre quattro aiuole alberate, più una verso la strada laterale. Saranno inoltre messe a dimora tredici alberature tra tigli, peri da fiore, aceri, lagerstroemie e un ciliegio da fiore. Il progetto prevede l’installazione di nuove panchine, portabiciclette, dissuasori per la delimitazione dell’accesso carrabile alla piazza e dei cestini gettarifiuti.

L’impianto di pubblica illuminazione sarà potenziato con l’installazione di 16 nuovi punti luce e sarà collocata una tubazione interrata per il passaggio dei cavi elettrici per l’utilizzo in caso di eventi e manifestazioni.

“Siamo orgogliosi – ha commentato l’assessore ai lavori pubblici Jamil Sadegholvaad – che finalmente si possa dar avvio ad un intervento di riqualificazione importante di Corpolò che accanto a interventi su verde, arredi, funzionalità, vede anche un incremento della sicurezza con l’installazione di almeno quattro telecamere a copertura della piazza e del Parco, dando così risposta a un desiderio più volte manifestato dai cittadini.”

I lavori avranno una durata massima di 120 giorni, organizzati in maniera tale da garantire l’accesso dei residenti all’interno della piazza e verso le attività commerciali durante lo svolgimento dell’intervento.