Coronavirus, riconoscimento economico della Regione a medici e infermieri

18

Donini risponde ai consiglieri della Lega: “Basta polemiche. Gli operatori del servizio sanitario regionale pubblico avranno presto quanto meritano in busta paga”

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – “Basta polemiche su un atto che abbiamo assunto interpretando il sentimento di tutta l’Assemblea legislativa. La delibera è pubblica e per quel che ci riguarda l’unico obiettivo è quello di dare una prima valorizzazione allo straordinario impegno che gli operatori sanitari hanno profuso in queste drammatiche settimane.”

Con queste parole l’assessore regionale alle Politiche per la salute Raffaele Donini risponde al gruppo consiliare della Lega a proposito del riconoscimento economico deciso dalla Giunta regionale a favore dei circa 60mila tra medici, infermieri e operatori del servizio sanitario regionale pubblico, che si tradurrà in un importo di circa mille euro in media a persona.

“Il riconoscimento agli operatori sanitari è stato deciso con l’accordo delle Organizzazioni sindacali. Con gli stessi rappresentanti dei lavoratori – sottolinea Donini – saranno definite le modalità di attuazione del provvedimento. Gli operatori della sanità emiliano-romagnola avranno presto quanto meritano in busta paga”.