Coronavirus: on line la Summer School dell’Ateneo per la sostenibilità alimentare

26

Riapertura delle iscrizioni per i professionisti: candidature entro il 15 maggio. Il corso, previsto dal 28 giugno al 5 luglio, verrà ricalibrato sulla base della nuova situazione globale generata dal Covid-19

PARMA – Anche l’International Summer School in Food Sustainability dell’Università di Parma, prevista dal 28 giugno al 5 luglio, diventa on line. Una scelta, questa, in linea con quanto sta avvenendo a livello generale nell’Ateneo, dove la prassi, in questo momento di emergenza coronavirus, è quella della didattica a distanza.

La nuova formula fornirà occasione di formazione a un numero più elevato di professionisti per i quali è stata dunque disposta la riapertura delle iscrizioni: gli interessati potranno inviare la propria candidatura entro il 15 maggio 2020 all’indirizzo di posta elettronica advancedstudies@unipr.it

La rimodulazione del corso consentirà ai partecipanti – professionisti e studenti – di poter beneficiare dei contenuti formativi nel medesimo periodo programmato, in modalità “e-learning” sincrona e asincrona.

Nel contesto attuale il tema della sostenibilità e delle sue sfide si proporrà in maniera differente, diventando non più emergenziale ma strutturale.

La Scuola, quindi, pur mantenendo la sua struttura primigenia, sarà così in grado di affrontare e approfondire, grazie al contributo di docenti di fama nazionale e internazionale, la riflessione sulle dinamiche del fare impresa in modo sostenibile in un quadro pre e post pandemia.

Cos’è e come è nata la Summer School in Food Sustainability: La “sostenibilità”, in tutti i suoi aspetti, è uno dei temi caratterizzanti la politica di sviluppo dell’Università di Parma. Il corso rientra nel progetto di alta formazione denominato “Sostenibilità Alimentare: da problema globale a opportunità di sviluppo socio-economico regionale” interamente finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e coordinato dalla Scuola di Studi Superiori in Alimenti e Nutrizione dell’Università di Parma e prevede due edizioni di International Summer School in Food Sustainability e un Master Internazionale di primo livello denominato “Food City Design”.

Obiettivo del corso è di offrire ai partecipanti, studenti e professionisti, una visione globale degli aspetti ambientali, economici, giuridici, sociali nonché comunicativi, riconducibili alla sostenibilità alimentare e la promozione di competenze che permettano ai partecipanti di applicare nella propria esperienza professionale le conoscenze acquisite nella prospettiva di una produzione e commercializzazione di beni alimentari coerente con i principi della sostenibilità.

L’attuale difficile periodo aveva in un primo momento messo in dubbio la possibilità di realizzare la Scuola ma dopo una attenta riflessione il Comitato Esecutivo della stessa ha deciso di cogliere questa occasione per apportare due miglioramenti all’iniziativa: non solo trasformandola in una Summer School on line, ma anche modificandone il contenuto con una visione proiettata nel futuro, in un mondo dove le condizioni di sviluppo saranno vincolate alla nuova situazione che si sta creando in seguito alla diffusione del Covid-19.

La scelta della modalità on line ha trovato riscontro pienamente positivo da parte del Comitato Consultivo della Scuola di Studi Superiori in Alimenti e Nutrizione dell’Università di Parma (coordinatrice del progetto) in cui siedono i rappresentanti del tessuto economico e produttivo del territorio.

La nuova formula di didattica a distanza fornirà inoltre occasione di formazione a un numero più elevato di professionisti il cui accesso alla formazione, su tematiche tanto attuali, risulta in questo momento un elemento prezioso. Il corso si terrà interamente in lingua inglese e il supporto tecnico verrà fornito dal Centro SELMA, Centro Servizi E-Learning e Multimediali d’Ateneo.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito della Scuola: http://www.summerschool.unipr.it/