Coronavirus, Emilia Romagna: dati e aggiornamenti del 6 agosto 2020

46

Su oltre 10mila tamponi effettuati, 58 nuovi casi positivi, di cui 41 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. Le persone guarite superano la soglia dei 24mila. Effettuati 1.594 test sierologici. La maggior parte dei nuovi contagi nelle province di Piacenza (11), Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna (9 casi ciascuna) e Rimini (10), la gran parte intercettati prima dalla sanità pubblica. Nessun decesso

BOLOGNA – Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 29.954 casi di positività, 58 in più rispetto a ieri, di cui 41 persone asintomatiche individuate nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.   Di questi 22 da attività di contact tracing e 15 grazie a test previsti per specifiche categorie.

Dei 58 nuovi casi, 31  erano già in isolamento (persone a cui il tampone è stato fatto quando già erano state poste in sicurezza), 25 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti, 8 sono  collegati a rientri dall’estero (per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen).
Dunque, una massiccia azione di prevenzione basta su controlli nel territorio che sta permettendo al servizio sanitario regionale di individuare anche le persone asintomatiche, isolando possibili focolai, per poi circoscriverli, o per gestire quelli noti, tutti sotto controllo.

Quanto alla situazione nei territori, le province di Piacenza con 11 casi, Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna con 9 casi ciascuna e Rimini con 10 casi risultano quelle con i numeri maggiori.

Nel Piacentino su 11 casi, di cui 9 asintomatici,  5 sono legati a focolai già noti.

In provincia di Parma –   9 casi di cui 8 asintomatici- 4 sono stati individuati nell’ambito dell’attività di screening nel settore della lavorazione carni e 4 attraverso il contact tracing.

Nove nuovi casi anche a Reggio Emilia (6 asintomatici), di cui 6 di persone rientrate dall’estero.

A Modena su 9 casi totali di cui 4 asintomatici, 4 sono riconducibili a focolai già noti, mentre dei 9 nuovi casi di Bologna (di cui 4 asintomatici)  sono 6 quelli legati a focolai familiari e della logistica.

Infine Rimini con 10 nuovi casi, tutti asintomatici, di cui ben 9  individuati nell’ambito dell’attività di prevenzione per focolai già individuati.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

I tamponi effettuati ieri sono 10.114 per un totale di 704.622. A questi si aggiungono anche 1.594 test sierologici.

I guariti salgono a 24.011(+15).  I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.652 (43 in più di quelli registrati ieri).
Nessun nuovo decesso. Il numero totale resta dunque 4.291.

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 1.570 (+38 rispetto a ieri), circa il 95% dei casi attivi. Restano 4 i pazienti in terapia intensiva, salgono a 78 (+5) quelli ricoverati negli altri reparti Covid.

Le persone complessivamente guarite salgono a 24.011 (+15 rispetto a ieri): 98  “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 23.913 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.655 a Piacenza (+11, di cui 2 sintomatici), 3.795 a Parma (+9, di cui 1 sintomatico ), 5.134 a Reggio Emilia (+9, di cui 3 sintomatici), 4.163 a Modena (+9,  di cui 5 sintomatici), 5.332 a Bologna (+9, di cui 5 sintomatici); 433 a Imola (invariato), 1.098 a Ferrara (invariato); 1.169 a Ravenna (+1, sintomatico), 995 a Forlì (invariato), 843 a Cesena (invariato) e 2.337 a Rimini (+10).