Coppa Italia Eccellenza e Promozione, il Victor San Marino accede al secondo turno

6
gol Prandelli Victor San Marino-Pietracuta

ACQUAVIVA (REPUBBLICA DI SAN MARINO) – VICTOR SAN MARINO-PIETRACUTA 1-0 (primo tempo: 0-0)

VICTOR SAN MARINO (4-3-3): Barducci; Ferri (5’ st Luvisi), De Queiroz, Mannarino (5’ st Santi), Boccioletti; Morelli (33’ st Castagnoli), Albonetti, Pastorelli; Pancotti, Prandelli, Bardeggia (33’ st Michelucci). Panchina: Pazzini, Argenziano, Barone, Rosti, Bergnesi. All.: D’Amore.

PIETRACUTA (4-3-3): Lasagni; Stavola, Masini, Celli, Contadini; Borghini (39’ st Faeti), Ferrani, Ferraro (35’ st Fratti); Galli (30’ st Pavani), Bucci (22’ st Tosi), Tomassini. Panchina: Balducci, Cobo, Pacaj. All. Fregnani.

Arbitro: Piraccini di Cesena.

Ammoniti: Bucci, Albonetti, Luvisi, De Queiroz, Masini, Tosi.

Marcatori: 43’ st rig. Prandelli.

Il Victor San Marino elimina il Pietracuta e si qualifica al secondo turno della Coppa Italia Eccellenza e Promozione grazie a un gol di Matteo Prandelli su calcio di rigore al 43’ del secondo tempo e al supporto del pubblico amico dell’Acquaviva Stadium.

Mister D’Amore, che deve rinunciare allo squalificato Zabre e all’infortunato Gaudenzi, contro la formazione romagnola cambia non solo il modulo, passando dal 4-3-1-2 al 4-3-3, ma anche ben sei giocatori rispetto alla partita vinta domenica scorsa contro l’Alfonsine in Eccellenza. Giocano titolari per il Victor San Marino, dunque, Barducci in porta, nel giorno del suo compleanno; Ferri, Mannarino, De Queiroz e Boccioletti in difesa; Morelli, Albonetti e Pastorelli a centrocampo; Pancotti, Prandelli e Bardeggia in attacco.

Il primo squillo della gara arriva dal Victor San Marino dopo quasi due minuti di gioco: sugli sviluppi di un fallo laterale battuto da Ferri, all’altezza della trequarti, Prandelli spizza di testa la palla per Bardeggia che spara alto dal cuore dell’area avversaria.

Per assistere a un’altra nuova occasione da rete creata dagli uomini di mister D’Amore, bisogna attendere il 24’: palla nel mezzo su calcio d’angolo battuto da Boccioletti, Prandelli prova a trafiggere Lasagni, quest’ultimo riesce però ad abbassare la saracinesca.

Sei minuti più tardi tiro-cross di Pancotti che finisce contro la traversa dopo la netta deviazione di Ferrani. Rischio autogol per il Pietracuta.

Il Victor San Marino insiste e al 31’ crea un nuovo pericolo nell’area avversaria: punizione di Albonetti dalla sinistra e incornata decisa di De Queiroz, Lasagni si supera ancora una volta con un’efficace respinta in corner.

Intorno al 35’ il Pietracuta prova a chiudere in vantaggio il primo tempo con Ferrani e Galli, ma nella prima circostanza Barducci blocca in due tempi il destro da fuori area del centrocampista rossoblu mentre nell’altra l’esterno d’attacco rossoblu conclude senza inquadrare lo specchio della porta.

Il primo tempo all’Acquaviva Stadium termina sul parziale di 0-0.

Nel secondo tempo a rendersi per prima pericolosa è la squadra biancazzurra al 13’: Santi, pescato da Boccioletti su corner, conclude a botta sicura, ma Lasagni nega la gioia del gol al difensore sammarinese con una parata strepitosa.

Due minuti dopo arriva la risposta del Pietracuta con Bucci, la cui conclusione sfiora di pochissimo la traversa della porta difesa da Barducci. Brividi lungo la schiena di giocatori, mister D’Amore e tifosi del club sammarinese.

Al 17’ quasi gol del Victor San Marino: Pastorelli, su punizione dalla sinistra, trova in area tutto solo Prandelli, che però non riesce a trafiggere Lasagni che fa sua la sfera dopo il colpo di testa della punta biancazzurra.

Al 21’ c’è un nuovo tentativo del Pietracuta per andare in vantaggio con Ferraro, ma la palla non esce tanto distante dal primo palo della porta avversaria.

Quando la partita sembra avviarsi verso i tempi supplementari, al 43’ arriva l’episodio che decide la partita: fallo di mano di Tosi  nell’area rossoblu sul tiro di Castagnoli, l’arbitro Piraccini non ha dubbi e concede il calcio di rigore al Victor San Marino. Sul dischetto dagli 11 metri si presenta Prandelli, che come domenica scorsa riesce a gonfiare la rete e a portare i biancazzurri sull’1-0. Per l’attaccante ex Rieti si tratta del secondo gol stagionale tra Eccellenza e Coppa Italia.

Nei minuti successivi il Victor amministra il vantaggio con grande self control e, al triplice fischio del direttore di gara, può finalmente festeggiare per aver ottenuto non solo la seconda vittoria consecutiva nel giro di pochissimi giorni ma anche la qualificazione al secondo turno di Coppa Italia Eccellenza e Promozione, dove affronterà in trasferta il Fratta Terme mercoledì 22 settembre alle ore 20.30.

Prima, però, gli uomini di mister D’Amore affronteranno la Valsanterno all’Acquaviva Stadium domenica 19 settembre (calcio d’inizio ore 15.30) nella partita valida per la seconda giornata del campionato italiano di Eccellenza.

Simone Barducci, portiere del Victor San Marino, dichiara a fine partita: “Ciò che abbiamo ottenuto al primo turno di Coppa Italia è un bel successo sia a livello personale che a livello collettivo. È qualcosa di bello e importante aver mantenuto la porta inviolata e conquistato una vittoria che ci è valsa la qualificazione al secondo turno di Coppa Italia nel giorno del mio compleanno. Mi ritengo molto soddisfatto di quanto fatto da me e dal resto della squadra: siamo stati tutti sempre sul pezzo. Possiamo migliorarci ulteriormente e lo faremo di partita in partita. La mentalità fa la differenza: puntiamo a conquistare più vittorie possibili nel campionato di Eccellenza e a proseguire il nostro cammino in Coppa Italia”.

Matteo Prandelli, attaccante del Victor San Marino, afferma a fine gara: “Sono contento di essere andato in gol per la seconda partita consecutiva e di aver vinto un’altra sfida con il Victor San Marino. Era importante per noi superare il primo turno di Coppa Italia perché vincere aiuta a vincere. Siamo riusciti a dare una continuità al successo ottenuto alla prima giornata del campionato di Eccellenza contro l’Alfonsine e dobbiamo continuare su questa strada. Abbiamo in rosa, oltre a 2-3 elementi di grande esperienza, tanti giocatori giovani e validi che hanno tanta voglia di giocare: domenica scorsa hanno giocato alcuni, mentre stasera (ieri sera, ndr) hanno giocato altri ma parlare di turn over mi pare riduttivo. Sono tutti alla pari e meritano di stare in questa squadra. Il nostro allenatore è bravo a scegliere i giocatori più pronti a scendere in campo ogni qualvolta che c’è una partita da affrontare. Dobbiamo continuare a proporre un calcio offensivo, puntare alla vittoria e cominciare a sfruttare meglio le tante occasioni da gol che creiamo in partita, se no rischiamo di essere puniti dai nostri avversari alla nostra prima disattenzione nelle prossime sfide. Contro la Valsanterno scenderemo in campo per dare seguito alle due vittorie ottenute nel giro di quattro giorni e rimanere in vetta al girone C di Eccellenza fino alla fine”.