Controlli della Polizia Locale di Piacenza: un’espulsione con rimpatrio

Numerose sanzioni a tutela del decoro urbano

polizia- municipalePIACENZA – Numerosi i servizi di pattugliamento a tutela del decoro urbano, condotti – anche in borghese – dalla Polizia Locale nei giorni scorsi, tra il quartiere Roma, la zona della stazione ferroviaria, i Giardini Margherita e i principali parcheggi cittadini.

Il bilancio dei controlli effettuati registra sette violazioni all’articolo 18 del Regolamento comunale di Polizia Urbana per consumo di alcolici in aree pubbliche, in orari non consentiti. Tra i destinatari di tali sanzioni, una persona di nazionalità marocchina che, dopo essere stata accompagnata presso la Questura di Piacenza per l’identificazione e il fotosegnalamento, è risultata avere già a suo carico un ordine di espulsione, immediatamente eseguito – con rimpatrio già avvenuto – dalla Polizia di Stato. Multato per il mancato rispetto dell’articolo 18 anche un cittadino italiano senza fissa dimora, nei confronti del quale era già stato emesso un provvedimento del Questore che lo inibiva, per tre anni, a soggiornare nel Comune di Piacenza; di qui, per lui, la denuncia all’Autorità giudiziaria.

Altre due sanzioni sono state comminate nei confronti di altrettante persone, colte in flagranza per questua molesta, come previsto dall’articolo 17 del Regolamento di Polizia Urbana. Tra loro, un uomo di nazionalità rumena cui è stato notificato un Ordine di allontanamento.

“L’intensificazione dei controlli da parte della Polizia Locale, anche in collaborazione con la Polizia di Stato come è avvenuto, ad esempio, per il provvedimento di espulsione – sottolinea l’assessore alla Sicurezza Luca Zandonella – porta a risultati tangibili, che concretizzano uno dei più importanti obiettivi dell’Amministrazione comunale: la prevenzione e il contrasto al degrado urbano. Ringrazio il Comando della Polizia Locale e tutti gli agenti per il loro prezioso lavoro”.