Controlli anti degrado della Polizia Locale di Piacenza tra parcheggi, stazione ferroviaria e quartiere Roma

polizia- municipalePIACENZA – Nei giorni scorsi, la Polizia Locale di Piacenza ha effettuato numerosi servizi di controllo, anche in borghese, nella zona della stazione ferroviaria, dei Giardini Margherita, del Quartiere Roma e nei principali parcheggi cittadini, a tutela del decoro urbano.

Sono state riscontrate undici violazioni all’articolo 18 del Regolamento comunale di Polizia urbana: dieci sanzioni sono state comminate per il consumo di alcolici in aree pubbliche e orari non consentiti, una è stata elevata nei confronti di un esercizio commerciale, per aver venduto bevande alcoliche oltre l’orario autorizzato. Tra i destinatari di questi provvedimenti, una persona di nazionalità ucraina, sprovvista del permesso di soggiorno, è stata accompagnata in Questura per l’identificazione e la procedura di fotosegnalazione.

Altre due violazioni sono state registrate all’articolo 17 del Regolamento di Polizia Urbana, una per l’espletamento di funzioni fisiologiche in luogo pubblico, l’altra per questua molesta. A un cittadino rumeno, destinario di una delle due sanzioni, è stato notificato anche un Ordine di allontamento.

Numerose le contravvenzioni per infrazioni al Codice della strada, riguardanti sia il comportamento alla guida sia la sosta dei veicoli in spazi non consentiti, mentre nel parcheggio dell’Ospedale è stato effettuato il sequestro di abbigliamento e accessori, appartenenenti a un uomo datosi alla fuga non appena notata la presenza della pattuglia.

“Come anticipato e promesso dall’Amministrazione comunale ai cittadini, proseguono in modo costante i pattugliamenti della Polizia Locale nel quartiere Roma e nei pressi della stazione ferroviaria”, sottolinea l’assessore alla Sicurezza Luca Zandonella, che aggiunge come “le numerose sanzioni emesse siano prova della presenza capillare e dell’attenzione a tutela del decoro urbano e del rispetto delle regole. L’impiego, in queste operazioni, di personale in borghese, è funzionale proprio a una maggiore incisività degli accertamenti. Nel ringraziare il Comando e gli agenti per il loro impegno quotidiano, ribadisco la ferma intenzione di proseguire in questa direzione”.