Contrasto al degrado: ispezionati i sottoponti nel torrente Parma ed altre zone critiche della città

9
ponte Europa

PARMA – Agenti della Polizia Locale e mezzi Iren in azione per la verifica dei sottoponti nel torrente Parma: individuate persone bisognose e rimossi i rifiuti.

Nella mattinata di venerdì 18 novembre agenti della Polizia Locale sono intervenuti nelle aree sottostanti i ponti del torrente Parma per verificare la presenza di persone bisognose di aiuto e, attraverso l’ausilio di mezzi ed operatori Iren, per attuare un’importante operazione di pulizia, visto l’accumularsi di rifiuti a seguito di bivacchi notturni.

Sotto a Ponte Europa gli agenti hanno constatato la presenza di alcune persone senza fissa dimora, non intenzionate, tuttavia, ad accettare l’aiuto dell’ente comunale nonostante i ripetuti inviti. Spontaneamente ed in maniera collaborativa hanno lasciato l’area, raccogliendo i propri effetti personali. Sul posto erano presenti rifiuti in abbondanza e segni dell’avvicendarsi di vari bivacchi notturni. Per questo, è intervenuta anche una squadra di operatori Iren con appositi mezzi che, in poche ore, hanno proceduto alla completa pulizia dell’area riempiendo diversi sacchi di oggetti ed indumenti di vario genere quali coperte, materassi, pentolame, posate, ombrelli, carcasse di biciclette, bottiglie, lattine, capi di abbigliamento, trolley, avanzi di cibo.

I controlli sono frutto della sinergia di azione tra Polizia Locale e Gruppo Iren, messa in atto in tali situazioni di necessità.

Le verifiche si sono estese anche lungo il greto del torrente, attraversando le aree sottostanti i ponti delle Nazioni, Verdi, di Mezzo e Italia, dove però nessuna presenza è stata riscontrata, ma solo il ritrovamento di ulteriori giacigli e rifiuti. Successivamente, hanno interessato alcuni punti del centro città, oggetto in passato di bivacchi, con la conseguente pulizia ed igienizzazione delle aree pubbliche.

“In questo caso, l’attività svolta dalla Polizia Locale – spiega il Comandante del Corpo di Polizia Locale di Parma, Michele Cassano – ha una duplice valenza: se da un lato svolge sicuramente una funzione anti-degrado, dall’altro, e in maniera più importante, è tesa a tutelare l’incolumità delle persone. Alla luce dell’imprevedibilità e della forza dei fenomeni atmosferici “estremi” a cui i cambiamenti climatici ci stanno sottoponendo, i giacigli sotto i ponti sono naturalmente pericolosi per gli ospiti, esposti a improvvise piene del torrente. Nei prossimi giorni sono previste precipitazioni temporalesche con portate superiori alla poggia caduta durate tutto l’anno”.