Consiglio comunale, gli ordini del giorno approvati

13

BOLOGNA – Nel corso della seduta di oggi, il Consiglio comunale ha approvato due ordini del giorno.

Il primo riguarda il sostegno al potenziamento delle strategie nazionali di inclusione digitale, è stato presentato dalla consigliera Antonella Di Pietro (Partito Democratico) e firmato dai consiglieri e consigliere Michele Campaniello, Franco Cima, Loretta Bittini, Mery De Martino, Rita Monticelli, Maurizio Gaigher, Cristina Ceretti, Vincenzo Naldi, Giulia Bernagozzi, Claudio Mazzanti, Roberto Iovine, Roberto Fattori, Roberta Toschi (Partito Democratico). L’ordine del giorno è stato approvato con 22 voti favorevoli (Partito Democratico, Coalizione civica, Anche tu Conti, Articolo 1, Verdi) e 11 non votanti (Fratelli d’Italia, Lega Salvini Premier, Bologna ci piace, Forza Italia).

Il secondo ordine del giorno chiede a Governo e Parlamento l’immediato ripristino del fondo per lo sviluppo delle reti ciclabili urbane nella legge di Bilancio 2023, ed è stato presentato dalla consigliera Simona Larghetti (Coalizione civica) e firmato dai consiglieri e dalle consigliere Detjon Begaj, Porpora Marcasciano (Coalizone civica), Mery De Martino, Michele Campaniello, Matita Santori, Maurizio Gaigher, Roberto Fattori, Antonella Di Pietro, Claudio Mazzanti, Loretta Bittini, Giorgia De Giacomi (Partito Democratico), Siid Negash, Giacomo Tarsitano (Lepore Sindaco) e Marco Piazza (Articolo 1). L’ordine del giorno è stato approvato con 23 voti favorevoli (Partito Democratico, Coalizione civica, Lepore sindaco, Anche tu Conti, Articolo 1) e 11 non votanti (Fratelli d’Italia, Lega Salvini Premier, Bologna ci piace, Forza Italia).