Consiglio comunale di Bologna, le delibere approvate

34

BOLOGNA – Nel corso della seduta di oggi, il Consiglio comunale ha approvato due delibere.

La prima riguarda l’accordo integrativo con la Regione per impiegare i circa 455 mila euro risparmiati da un intervento precedente di riqualificazione in via Garavaglia, per sostituire gli infissi di 83 appartamenti gestiti da Acer in via San Donato dai civici 52 al 66, ed è stata approvata con 21 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 10 contrari (Movimento 5 stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, gruppo Misto) e 2 non votanti (Coalizione civica), così come la sua immediata esecutività.

La seconda è la delibera di approvazione del primo adeguamento del Piano delle alienazioni e valorizzazioni del patrimonio immobiliare per il 2019 ed è stata approvata con 21 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune), 5 astenuti (Insieme Bologna, Coalizione civica, gruppo Misto) e 7 non votanti (Movimento 5 stelle, Lega nord, Forza Italia).

Consiglio comunale, approvato un ordine del giorno

Nel corso della seduta di oggi, il Consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno sullo scioglimento di Casapound presentato dalla consigliera Simona Lembi (Partito Democratico) e firmato dai consiglieri Claudio Mazzanti, Federica Mazzoni, Luisa Guidone, Mariaraffaella Ferri, Michele Campaniello, Roberta Li Calzi, Elena Leti, Giulia Di Girolamo, Nicola De Filippo, Andrea Colombo, Francesco Errani, Gabriella Montera, Vinicio Zanetti, Loretta Bittini (Partito Democratico), Emily Clancy, Federico Martelloni (Coalizione civica), Amelia Frascaroli (Città comune), Addolorata Palumbo (gruppo Misto).

L’ordine del giorno è stato approvato con 23 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo Misto), 5 contrari (Lega nord, Forza Italia) e 2 non votanti (Insieme Bologna).