Consiglio comunale di Bologna, le delibere approvate

26

BOLOGNA – Nel corso della seduta odierna, il Consiglio comunale ha approvato due delibere.

La prima riguarda l’autorizzazione alla spesa per l’acquisizione del servizio di noleggio di apparecchiature multifunzione per scansione, copia e stampa occorrenti a uffici e servizi comunali per il periodo gennaio-settembre 2022 ed è stata approvata con 25 voti favorevoli (Partito democratico, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo Misto), e 7 astenuti (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna).

La seconda delibera, approvata con 19 voti favorevoli (Partito Democratico) e 13 astenuti (Movimento 5 stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, gruppo Misto), così come la sua immediata esecutività, è la presa d’atto dello scioglimento del “Comitato promotore Bologna 2021”, che ha gestito il percorso del Piano Strategico Metropolitano.

Consiglio comunale, gli ordini del giorno approvati

Nel corso della seduta di oggi, il Consiglio comunale ha approvato due ordini del giorno.

Il primo, presentato dal gruppo consiliare Insieme Bologna e firmato dal consigliere Marco Piazza (Movimento 5 stelle), chiede di esentare dal pagamento del canone di occupazione del suolo pubblico e della relativa Tari la parte dei dehors che gli esercizi commerciali occupano con piante e fiori ed è stato approvato all’unanimità.

Il secondo, presentato come collegato al primo dal gruppo consigliare Coalizione civica, chiede di legare la riduzione del canone di occupazione di suolo pubblico e della Tari all’utilizzo di contratti che offrono maggiore stabilità ai dipendenti ed è stato approvato con 27 voti favorevoli (Partito Democratico, Movimento 5 stelle, Insieme Bologna, Coalizione civica, gruppo Misto) e 5 astenuti (Lega nord, Forza Italia).