Consiglio comunale di Bologna, le delibere approvate

Comune di BolognaBOLOGNA – Nel corso della seduta di oggi, il Consiglio comunale ha approvato quattro delibere.

La prima, l’autorizzazione alla spesa di circa 1 milione 700 mila euro per servizi di telecomunicazione fino al 2022, è stata approvata con 19 voti favorevoli (Partito democratico, Città comune) e 10 non votanti (Movimento 5 stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto).

L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 20 voti favorevoli (Partito democratico, Città comune) e 10 non votanti (Movimento 5 stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto).

Il Consiglio ha poi approvato una variazione al Bilancio 2018 dell’Istituzione Bologna Musei per adeguamento delle entrate, con 19 voti favorevoli (Partito democratico, Città comune), 5 contrari (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna), 6 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica, Gruppo misto).

L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con 21 voti favorevoli (Partito democratico, Città comune, Coalizione civica), 5 contrari (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna), 4 astenuti (Movimento 5 stelle, Gruppo misto).

Di seguito è stato approvata, con 20 voti favorevoli (Partito democratico, Città comune), 8 contrari (Movimento 5 stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna) e 3 non votanti (Coalizione civica, Gruppo misto), la delibera di variazione al Bilancio 2018 per l’avanzo di esercizio 2017.

L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con la stessa votazione.

L’ultima delibera, con il quarto adeguamento del Programma dei lavori pubblici e dell’Elenco annuale dei lavori per il 2018, è stata approvata con 20 voti favorevoli (Partito democratico, Città comune), 9 contrari (Movimento 5 stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Gruppo misto) e 2 astenuti (Coalizione civica), così come la sua immediata esecutività.

Il Consiglio ha approvato anche un ordine del giorno collegato alla delibera, presentato dal consigliere Andrea Colombo (Partito democratico) e firmato dai consiglieri Isabella Angiuli, Nicola De Filippo (Partito Democratico) e dai gruppi consiliari Città comune e Coalizione civica.

L’ordine del giorno, che prevede il potenziamento della sicurezza stradale di marciapiedi, attraversamenti e percorsi ciclo-pedonali in tutti gli interventi previsti dal Piano dei lavori pubblici, è stato approvato con 22 voti favorevoli (Partito democratico, Città comune, Coalizione civica), 5 contrari (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna) e 4 astenuti (Movimento 5 stelle, Gruppo misto).

Il Consiglio comunale ha approvato due ordini del giorno

Nel corso della seduta di oggi, il Consiglio comunale ha approvato due ordini del giorno. Il primo, sul servizio di rimozione auto, è stato presentato dal consigliere Umberto Bosco (Lega nord), firmato dai gruppi consiliari Forza Italia e Movimento 5 Stelle e dai consiglieri Paola Francesca Scarano e Mirka Cocconcelli (Lega nord), Raffaele Persiano e Michele Campaniello (Partito Democratico) e approvato all’unanimità.

Il secondo, sull’obbligo di chiusura delle porte degli esercizi commerciali, è stato presentato dal gruppo consiliare Coalizione civica ed emendato in Aula dal consigliere Andrea Colombo (Partito Democratico).

L’ordine del giorno è stato approvato con 20 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Coalizione civica e Gruppo misto) e 6 non votanti (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna).