Consiglio comunale di Bologna, gli ordini del giorno approvati

BOLOGNA – Nel corso della seduta di oggi, il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità cinque ordini del giorno.

Il primo, che chiede l’applicazione anche alla Fiera di Bari, di cui Bologna-Fiere detiene il 15%, della tutela della continuità occupazionale dei dipendenti e della garanzia di condizioni di lavoro adeguate previste per le partecipate, è stato presentato dai consiglieri Massimo Bugani, Elena Foresti (Movimento 5 stelle) e Addolorata Palumbo (gruppo Misto), emendato in Aula e firmato dai consiglieri: Mazzanti, Campaniello, Manca, Fattori, Ferri, Licciardello, Santi Casali, Li Calzi, Montera, De Filippo, Bittini, Di Girolamo, Angiuli (Partito Democratico) e Clancy (Coalizione civica).

Di seguito, il Consiglio ha approvato un ordine del giorno per sperimentare i seggiolini omologati su auto del trasporto pubblico, presentato dal gruppo consigliare Movimento 5 stelle.

Il terzo ordine del giorno approvato, presentato dalle consigliere Roberta Li Calzi e Simona Lembi (Partito Democratico), riguarda la richiesta di intitolare un luogo pubblico alla memoria dello psichiatra Giulio Cesare Ferrari.

Il Consiglio ha poi approvato un ordine del giorno, presentato dalla consigliera Addolorata Palumbo (gruppo Misto), sull’applicazione della diffida amministrativa in materia di commercio.

Infine, è stato approvato, sempre all’unanimità, un ordine del giorno presentato dai gruppi consiliari Coalizione civica e Misto per promuovere anche a Bologna i “Muri della gentilezza” per condividere indumenti invernali.

Ordine del giorno Fiera di Bari
Ordine del giorno sperimentazione seggiolini su auto pubbliche
Ordine del giorno intitolazione luogo a Giulio Cesare Ferrari
Ordine del giorno su applicazione diffida amministrativa al Commercio
Ordine del giorno sui “Muri della gentilezza”