Consiglio comunale di Bologna, gli ordini del giorno approvati

BOLOGNA – Nel corso della seduta di oggi, il Consiglio comunale ha approvato due ordini del giorno in tema di gestione del coronavirus.

Il primo, presentato dal consigliere Vinicio Zanetti (Partito Democratico), riguarda la richiesta di misure di sostegno a lavoratori autonomi e dipendenti penalizzati dalla sospensione delle attività ed è stato firmato dai consiglieri Fattori, Manca, Santi Casali, Leti, De Filippo, Lembi, Montera, Li Calzi, Persiano, Mazzoni, Bittini, Campaniello, Licciardello, Di Girolamo (Partito democratico) e Emily Clancy (Coalizione civica).

Il secondo ordine del giorno, presentato dal gruppo consiliare Coalizione civica, riguarda il monitoraggio delle condizioni della Casa Circondariale di Bologna e dell’istituto penale per minori di Bologna; la richiesta di mantenere i colloqui fra i detenuti e le detenute e i propri cari, la garanzia di un’adeguata informazione sulle misure di prevenzione e sui comportamenti igienici da adottare.

Entrambi gli ordini del giorno sono stati approvati con 25 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Al centro Bologna, gruppo misto-Nessuno resti indietro) e 4 contrari (Lega nord, Fratelli d’Italia).

Ordine del giorno Zanetti
Ordine del giorno Coalizione civica