Consiglio comunale di Bologna, approvata una delibera

piazza Maggiore BolognaBOLOGNA – Nel corso della seduta di ieri, il Consiglio comunale ha approvato, con 20 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune) e 10 contrari (Movimento 5 stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto), una delibera di autorizzazione alla spesa di 56 milioni di euro per l’affidamento a gara Intercent-Er del servizio di riscossione dei tributi ed entrate nel periodo 2019-2021.

L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con la medesima votazione.

Consiglio comunale, gli ordini del giorno approvati

Nel corso della seduta di ieri, il Consiglio comunale ha approvato due ordini del giorno. Il primo, presentato a inizio seduta dalla consigliera Elena Leti (Partito Democratico) e firmato dai consiglieri Claudio Mazzanti, Loretta Bittini, Mariaraffaella Ferri, Andrea Colombo, Isabella Angiuli, Roberta Li Calzi, Giulia di Girolamo, Federica Mazzoni, Simona Lembi, Francesco Errani, Gabriella Montera, Michele Campaniello, Vinicio Zanetti, Raffaele Persiano (Partito Democratico) e dal gruppo consiliare Coalizione civica, invita a prendere posizione contro la decisione di consentire la vendita all’asta dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

L’ordine del giorno è stato approvato con 21 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Coalizione civica, gruppo Misto), 4 contrari (Lega nord, Forza Italia), 2 astenuti (Insieme Bologna) e un non votante (Movimento 5 stelle).

Successivamente, il Consiglio ha approvato un ordine del giorno per chiedere il conferimento della cittadinanza onoraria del Comune di Bologna a Domenico Lucano, Sindaco di Riace, presentato a inizio seduta dal consigliere Francesco Errani (Partito Democratico) e firmato dai consiglieri Andrea Colombo, Roberta Li Calzi, Federica Mazzoni, Mariaraffaella Ferri, Gabriella Montera, Simona Lembi, Isabella Angiuli (Partito Democratico).