Consiglio comunale, approvato un ordine del giorno

83

BOLOGNA – Nel corso della seduta di oggi, il Consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno che invita a partecipare attivamente ai tavoli istituzionali regionali e nazionali nella fase di elaborazione e avvio della fusione fra la Fiera di Bologna e quella di Rimini, per incidere sulle strategie della nuova società, con particolare attenzione ai lavoratori e le lavoratrici dell’intero indotto.

L’ordine del giorno è nato dall’integrazione tra due ordini del giorno presentati, rispettivamente, dalla consigliera Gabriella Montera (Partito Democratico) e dal consigliere Federico Martelloni (Coalizione civica) ed è stato firmato dai consiglieri Fattori, Angiuli, Licciardello, Campaniello, Santi Casali, De Filippo, Colombo (Partito Democratico) e dalla consigliera Clancy (Coalizione civica). L’ordine del giorno è stato poi approvato con 24 voti favorevoli (Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 stelle, Coalizione civica, gruppo misto-Nessuno resti indietro), 6 astenuti (Lega nord, Fratelli d’Italia, Insieme Bologna) e un non votante (gruppo misto-Al centro Bologna).