Conferenza territoriale sociale e sanitaria, approvato il bilancio preventivo dell’Ausl di Piacenza

27

Palazzo Mercanti_500PIACENZA – Ieri mattina, lunedì 24 giugno 2024, si è riunita in seduta telematica la Conferenza territoriale sociale e sanitaria. In attesa della nomina del nuovo presidente, l’assemblea è stata presieduta dal sindaco di Piacenza Katia Tarasconi per approvare il bilancio preventivo dell’Azienda Usl di Piacenza nel rispetto dei tempi previsti dalla Regione Emilia-Romagna per la programmazione 2024.

Il bilancio preventivo 2024 è stato approvato con (voti pesati):
· favorevoli 43
· astenuti 15
· contrari 7

Il bilancio economico preventivo annuale 2024 presenta un disequilibrio di 53,9 milioni di euro, in attesa delle risorse trattenute a livello regionale che saranno oggetto di ripartizione nel corso dell’esercizio, come avvenuto anche in sede di preventivo 2023.
Per quanto riguarda i ricavi:
– alla data odierna non è ancora stata siglata l’Intesa Stato-Regioni sul riparto delle disponibilità finanziarie dell’anno 2024
– le risorse a oggi ripartite per il 2024 risultano significativamente inferiori rispetto a quelle assegnate a consuntivo per il 2023
Per quanto riguarda i costi:
– alcuni costi presentano rispetto al 2023 fattori di crescita per cui il sistema delle Aziende non ha leve di azione (rinnovi contrattuali, aumento tetto di spesa per farmaci e dispositivi, applicazione DM 77/2022, etc.) e che, a oggi, sono solo parzialmente finanziati;
– l’obiettivo prioritario di incremento della produzione finalizzato alla riduzione delle liste d’attesa e le progettualità specifiche regionali comportano un generale innalzamento del livello dei costi aziendali (a cui la Regione ha destinato uno specifico finanziamento);

Per quanto riguarda il piano delle azioni
– Accordo di collaborazione con l’Istituto ortopedico Rizzoli a Castel San Giovanni
avvio a breve dell’attività ambulatoriale. Nei prossimi giorni saranno date le indicazioni alla cittadinanza per poter prenotare le visite. Previsto un  incremento di 38 unità di personale nel corso del 2024
– Pet: in corso di aggiudicazione gara per acquisto dell’apparecchiatura. Dall’avvio (28 novembre 23) con il tomografo PET a noleggio sono stati effettuate quasi 1000 prestazioni. Complessivamente, nel 2024, si prevede di eseguirne oltre 1.800
– Cau: dal 14 giugno aperto il Cau di Fiorenzuola; dal 1 luglio Podenzano passa a H12
Complessivamente 19.651 accessi totali (al 16.06)
– Nuovo ospedale di Piacenza. Entro fine giugno24: atto deliberativo di approvazione del percorso tecnico-amministrativo necessario per la progettazione e il perfezionamento degli accordi di finanziamento Stato/Regione (soggetto ad approvazione regionale)
– Percorso di clinicizzazione Università di Parma: 11 sedi con degenza approvate di cui 4 già realizzate. Attivate le procedure per completare/implementare il corpo docente di +4 sedi (oncologia, otorino, anestesia e medicina interna).
In corso la proposta di ulteriori 3 sedi clinicizzate (Oculistica, Neuroradiologia e Medicina fisica e riabilitativa)
6 professori: ortopedia, pediatria, otorino, microbiologia, igiene generale applicata, reumatologia + 3 ricercatori: ortopedia, pediatria, otorino e 247 medici in formazione da UniPr
Avviati i tirocini per gli studenti di Medicine&Surgery nelle strutture aziendali (Pre-clinical clerkship)

– Piano per ridurre le liste d’attesa: Incremento di prestazioni pari a 1mln su base regionale rispetto all’erogato 2023 (+22%) per ridurre tempi di attesa tra prenotazione e accesso.
L’Azienda ha presentato il proprio piano approvato dalla Regione
+25% medio per visite
+19% medio per diagnostica e strumentale
+126 mila prestazioni rispetto 2023

2,6 mln di finanziamento (estensione orari di attività, prestazioni aggiuntive, nuove assunzioni e rinnovi contrattuali).
È in corso la presentazione del Piano alle Organizzazioni Sindacali (dal 25 giugno 24)

Qualificazione ospedali

Ospedale di Piacenza:
 – Gara per riqualificazione laboratorio analisi (inizio lavori settembre24) per conseguire la massima integrazione e automazione delle fasi pre e post analitica, per percorsi diagnostici rapidi e dedicati per le urgenze e per una gestione «intelligente» delle provette
– Lavori in corso per: nuova patologia neonatale, nuova sala emodinamica e tetto blocco C (novembre24)
– Sostituzione TAC in PS (collaudata) e in Radiologia II (collaudata entro inizio agosto24)
– Nuova UOC chirurgia vascolare a valenza aziendale

Ospedale di Castel San Giovanni:
– 
In avvio attività con Istituto ortopedico Rizzoli (luglio24)
– Da marzo 24 attività di ernioplastica inguinale in regime ambulatoriale
– Sostituzione TAC (marzo 2024)
– Sostituzione RMN e Mammografo (fine24)
– Da marzo 2024 avviata la ristrutturazione dello stabilimento (area degenza, ambulatoriale, servizi e OSCO – conclusione entro giugno26)
– Sviluppo di competenze in Riabilitazione cardiologica e recupero funzionale (in collaborazione con Istituto Maugeri di Pavia, 20 partecipanti di diverso profilo professionale)
– Avvio CAU entro fine 2024

Ospedale di Fiorenzuola

– Da febbraio24 nuovo reparto di riabilitazione ortopedica (10PL) oggi strutturato con direttore
– Lavori per ristrutturazione e adeguamento 3°piano blocco A: creazione comparto operatorio con 2 sale operatorie e 8 posti letto di day surgery (avviati a giugno24)
– Ampliamento day service oncoematologico
– Lavori di rifacimento manto stradale area cortilizia/parcheggio (conclusi ad aprile24) e creazione di percorsi riabilitativi esterni (in collaborazione con Associazione Paraplegici)
– Progetto Pet therapy
– Progetto Telenursing per pazienti midollari in carico da remoto
– Sostituzione TAC Radiologia (giugno24)
– Programma Cardiologia riabilitativa
– Attivazione CAU h24 7/7 dal 14/06/24
– Formalizzati i primariati delle UOC Gracer e Unità spinale e UOSD Riabilitazione Ortopedica

Ospedale di Bobbio

– Sostituzione sistema radiologico (collaudo agosto24)
– Febbraio24 reintrodotta attività ginecologica
– Terminati lavori corpo A – in corso i lavori corpo B (con riqualificazione area emergenza-urgenza)
– Completato il progetto della Casa di Comunità (attivazione 2025)
– Esito positivo delle verifiche per l’installazione del tomografo TAC
– Primariato struttura di integrazione ospedale-territorio con visione provinciale

Potenziamento dell’assistenza territoriale
Case della Comunità, da 8 a 12 (le nuove sono contrassegnate da asterisco):
Piacenza – Piazzale Milano; Piacenza – Belvedere*; Borgonovo; S. Nicolò; Bobbio*; Bettola; Podenzano; Carpaneto e Gropparello; Cortemaggiore; Monticelli; Fiorenzuola* e Lugagnano*
Le Case della Comunità non coinvolte da finanziamenti PNRR vedranno nel 2024 una accelerazione delle rispettive fasi di realizzazione.
Le progettualità territoriali sono sviluppate in sinergia con le Amministrazioni Locali ed il terzo settore in una logica di  collaborative governance.

– Foto fundus per i pazienti diabetici in carico ad ambulatori della cronicità a rotazione nelle Case della Comunità di Piacenza, Borgonovo, Carpaneto, S. Nicolò, Cortemaggiore (in condivisione con Monticelli) e Fiorenzuola (in condivisione con Lugagnano).
– Presa in carico dei pazienti cronici con terapia farmaceutica (Piacenza, Bettola, Podenzano, Carpaneto, Monticelli)
– Alta Val Tidone: ampliamento offerta esami specialistici (luglio 24)
– Travo: attivazione di 2 ambulatori per MMG e valutazione per attività specialistica per altri 2 ambulatori
– In corso progettazione per ampliamento strutturale CdC Carpaneto

Centrali operative territoriali
Piacenza, Borgonovo e Cortemaggiore
Hanno il ruolo strategico di coordinamento della presa in carico della persona e del raccordo tra servizi e professionisti coinvolti nei diversi setting assistenziali (Ospedale-Territorio, Territorio-Ospedale e Territorio-Territorio)
Attive da giugno 24

OSCO
PIACENZA-Belvedere: lavori in corso
CASTEL S. GIOVANNI: definito progetto tecnico, inizio lavori previsto per fine 2024 con termine per giugno 2025
FIORENZUOLA: analisi preliminare e valutazione con  Regione (Attivazione entro 30/06/2026)

Infermiere di comunità
Svolgono attività di valutazione, educazione ai corretti stili di vita, prevenzione delle cadute e attività relazionali
Presenti in Val d’Arda e Val Nure, progettualità 2024:
Sarmato-Calendasco,  Alta Val Tidone e Val Trebbia … in estensione progressiva

Telemedicina: 6.631 prestazioni nel 2023
Obiettivo: miglioramento

Piano investimenti 2024-2026
Il piano degli investimenti 2024-2026 include interventi finanziati per 60.999.744 euro di cui 29milioni da PNRR/PNC/Risorse aggiuntive PNRR (esito FOI 2022-2023); 8.3 da stanziamenti Cipe; 14.6 da accordi di programma; 6,8 da mutui + altre voci

Distretto di Levante
– 6,8 milioni per ristrutturazione edificio da destinare alla casa della salute di Fiorenzuola d’Arda
– 2,1 per ristrutturazione del piano terzo blocco A (sale operatorie) dell’Ospedale di Fiorenzuola
– 1,2 per nuova costruzione Casa salute Lugagnano
– 2,5 per nuova costruzione della Casa della Salute di Bettola

Distretto di Ponente
– Completamento blocco C ospedale (401.677)
– 3,6 mil euro Interventi di riqualificazione ed adeguamento normativo ospedale di Castel San Giovanni
– Ristrutturazione edificio da destinare alla Casa della Salute di Bobbio (722.260)
– 3,8 mil Nuova costruzione Casa della Comunità di Rottofreno (San Nicolò)
– Ospedale di Comunità di Castel San Giovanni (351.000)
– 1 mil Ammodernamento tecnologico – Alta e media tecnologia: sostituzione Risonanza Magnetica

Distretto di Piacenza
– Nuova costruzione Casa della Comunità Piacenza Belvedere 6,1 mil
– Nuova costruzione Osco Piacenza Belvedere 4,9
– Sostituzione 2 mammografi (380.000), angiografo (665.000) e due Tac (950.000)
– Acquisizione di una PET/CT (3.6 mil)

Centro Paralimpico di Villanova sull’Arda (8,3 milioni)

Politiche del personale e Piano Triennale Fabbisogno del Personale (PTFP) 2024-2026
Potenziamenti mirati:
– per progettualità specifiche (Piano straordinario di produzione liste d’attesa, Progetto con Istituto Ortopedico Rizzoli a valenza provinciale, Dipartimento farmaceutico)
–  effettuazione di concorsi per assunzioni a tempo indeterminato (anche di Area Vasta) con particolare riferimento a profili professionali e discipline con maggiori difficoltà nel reclutamento
– Garantito turn over per attività sanitarie e assistenziali
– Revisione Atto aziendale (organizzazione più funzionale ai bisogni degli utenti)
Anno 2023 e 2024: 23 assegnazioni di ruoli da direttore
Clinicizzazione reparti: 14 procedure attivate nel 2024

Conclusioni
Bilancio di una Azienda che agisce numerose progettualità e proiettata verso molteplici altre future da sviluppare.
Avere maggiori risorse consentirebbe di elevare ancora il livello di sviluppo, sempre ricercando possibili aree di efficienza.